Panini mignon con avena orzo e buttermilk




Ho fatto questi bocconcini morbidissimi qualche giorno fa... sono perfetti abbinati con i formaggi e anche con i salumi! E magari da proporre nelle tavole per le feste!
Sempre alle prese con le farine alternative, stavolta avena e orzo integrale...cambiando un pò il procedimento..le ho messe a bagno per molte ore, l'ho già fatto con la farina di Kamut, qui trovate un bellissimo e morbidissimo pane.
Il premescolamento di farina con acqua molto calda e successiva lunga sosta è un processo che serve ad indurre delle modificazioni fisiche ai granuli di amido che si idratano, perdono parte della loro struttura cristallina e si trasformano in gel
 Questo metodo si chiama "autolisi" e serve a migliorare la lievitazione, a dare morbidezza all’impasto migliorandone il volume e determinando un più rapido impastamento, dato che la pasta risulta più liscia in funzione della “lisi” che ha subito la maglia glutinica."

Ingredienti per 28 panini da circa 35 grammi

Ingredienti totali:
100 gr farina avena
50 gr farina d'orzo integrale
200 gr acqua a 50 gradi
55 gr zucchero
30 gr burro morbido
12 gr sale
5 gr germe di grano tostato
20 gr farina di soia tostata
400 gr farina 0 per pane
160 gr latticello/buttermilk (oppure metà latte e metà yogurt)
20 gr lievito  di birra fresco

Alla sera mettere in una ciotola:
farina d'avena, orzo e l'acqua, mescolare e coprire, lasciare a t.a. per almeno 10/12 ore.

Al mattino iniziare l'impasto con le farine, il lievito il composto liquido, lo zucchero e unire lentamente il latticello.
Unire il burro a pezzetti piccoli e il sale per ultimo.
Lasciare lievitare per 2 ore.
Riprendere e formare i panini, spennellare di latte e porre a lievitare ancora per 1 ora.
Infornare a 200 gradi per 15 minuti.

60 commenti:

  1. non posso credere ai miei occhi..non sono la 165 esima persona che ti lascia un commento oggi?..Bah per festeggiare allungami un panino mignon dei tuoi.. un bacione smack smack simmyt

    RispondiElimina
  2. mi fai paura a volte!!!!!!!!!! ;-)

    RispondiElimina
  3. Sei la maga.. sei il mostro.. sei la dea dei LIEVITATI!!!!! ma te ne inventi di tutti i tipi! Ottimi anche questi.. ho una fame!! smack e buon w.e

    RispondiElimina
  4. Imparo sempre tanto quando passo da te, amica mia! E hai usato farine che adoro!! Li proverò stella! Un abbraccio forte!! ;D

    RispondiElimina
  5. Ideales para tomar en la merienda o mismo como entrante o aperitivo, me gustan Federica.

    BESOS

    RispondiElimina
  6. sono davvero ottimi poi che dire con te non si sbaglia mai..
    lia

    RispondiElimina
  7. meravigliosi....da oggi sei la nostra "mastra fornaia"!!!
    bacioni

    RispondiElimina
  8. Casa tua è meglio di una panetteria :-)

    RispondiElimina
  9. Ma sei una sfornatrice nata, beata te, io da quel punto di vista sono un po' pigra!!! Bellissimi anche questi panini!

    RispondiElimina
  10. da te imparo sempre qualcosa di nuovo!!!! e ora ti rubo un panino e scappo!!!
    un bacione

    RispondiElimina
  11. Veramente carini questi paninetti. Anche dalla forma si capisce che sono soffici..

    :-)

    RispondiElimina
  12. sono veramente sfiziosi...mmmmmm che delizia....complimenti di vero cuore

    RispondiElimina
  13. Ma quanto sono belli???? Questi panini così piccoli qui andrebbero a ruba, anche senza formaggio :-))) Baci

    RispondiElimina
  14. Io adoro la buttermilck come dicono in Austria ne faccio il pieno per un mese e li si trova intera. parzialmente scremata.
    Qui a Trieste una volta c'era ora nessuno la conosce. Bella l'idea di latte+yougurt anche se purtroppo non ha lo stesso sapore per chi lo conosce :(( non ci avevo pensato. Grazie cara buonissima la ricetta e grazie per l'idea. Buona fine settimana

    RispondiElimina
  15. vedo che ti sei data alla panificazione oggi e sempre con molto successo, sono bellissimi cara , passo per augurarti un buon fine settimana!

    RispondiElimina
  16. Ma tu sei straordinaria... quante cose imparo qui! :D Grazie per tutte le spiegazioni e per queste ricette magnifiche, i panini sono perfetti! :) Complimenti di vero cuore e un bacione, buon weekend!

    RispondiElimina
  17. passare da te è sempre imparare nuove cose lo sai il tuo per me è un blog faoloso ciao buona serata

    RispondiElimina
  18. sei straordinaria :) a me verrebbe un gran pasticcio....ma l'autolisi si può fare anche con la farina normale? e se si come? grazie per la risp.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, ma no basta solo mettersi con calma e non avere fretta, sono certa che ti riesce!

      guarda qui:
      http://federicaincucina.blogspot.it/2009/08/pane-con-biga-e-autolisi.html

      http://federicaincucina.blogspot.it/2009/08/pane-con-metodo-dellautolisi.html
      ciaooooooooo

      Elimina
  19. Troppo invitanti sono cara Federica.
    Ciao e buon pomeriggio oggi c'è il sole qui da noi.
    Tomaso

    RispondiElimina
  20. E allora visto il periodo di feste non mi resta che farli :-) Baciiii

    RispondiElimina
  21. Wow! Io adoro gli impasti a lievitazione lunga... Complimenti!!! :o)

    RispondiElimina
  22. Chi ti ferma piu , buoni!

    RispondiElimina
  23. Ricetta molto interessante, peccato che io con i lievitati sia negata :(
    Però questa ricettina mi fa quasi venir voglia di ritentarci :)

    RispondiElimina
  24. ma che delizia, questo metodo è davvero bellissimo, da provare al più presto. Un bacione

    RispondiElimina
  25. Bella idea con le farine alternative

    RispondiElimina
  26. Son quelle cose che non smetteresti più di mangiare!!

    RispondiElimina
  27. Sono perfetti, mi piacerebbe provare. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  28. non sarà facile trovare queste farine,ma l'idea di provare la tua ricetta mi stuzzica parecchio!

    RispondiElimina
  29. Ho tanto, tanto, tanto da imparare!!! Bravissima Fede e soprattutto grazie!!!!
    Un bacione e felice fine settimana!!!

    RispondiElimina
  30. Des sandwichs très mignons. De plus, ils doivent être délicieux.
    Bon weekend et à bientôt

    RispondiElimina
  31. Semplicemente spettacolari!! Fede sei mitica!! E come al solito stuzzichi la mia fantasia, con queste tecniche particolari!

    RispondiElimina
  32. Non avevo mai sentito parlare di questa autolisi. Graze per le spiegazioni, d'ora in poi provero' seguendo le tue indicazioni

    RispondiElimina
  33. pratico l'autolisi per il pane e mi trovo benissimo , ma non con l'acqua calda , la metto a temperatura ambiente e per meno tempo , proverò anche questo metodo , grazie, un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  34. Che bei paninetti cara Fede..sono deliziosi
    Baci e buona serata.
    Inco

    RispondiElimina
  35. ils sont très bien réalisés, bravo
    bonne soirée

    RispondiElimina
  36. E' bellissima quella forma a chiocciolina :) La farina d'orzo manca ancora all'appello ma piano piano ci arrivo eh! Intanto passane qualcuno che ho un languorino...Baciotti, buon fine settimana

    RispondiElimina
  37. Bellissimi questi panini, molto interessante il metodo dell'autolisi!!
    Da te c'è sempre da imparare. Bravissima!!!
    A presto:))

    RispondiElimina
  38. Ma daiiiii!! Che carine queste chioccioline, non ho mai provato questo procedimento ma, visto il tuo risultato provvederò al più presto....e che dire delle ciambelline qua sotto??? Sono stupende! Un bacione cara e buon week end.

    RispondiElimina
  39. tesoro finalmente eccomi qui... giornata intensa e ancora non ho risolto nulla:( questi panini sono eccezionali ma ancora di più spiegazione e performance che ci hai regalato.. solo tanti complimenti amica mia sei bravissima:* un abbraccio grande grande:*

    RispondiElimina
  40. love yours paninis always Fede:)))

    RispondiElimina
  41. Buá! que pinta madre mía.
    Un besín.

    RispondiElimina
  42. Ciao... se passi da me, c'è un premio per te!

    RispondiElimina
  43. gentilissima come sempre:) grazie ancora<3

    RispondiElimina
  44. Fede, sei un genio. Buon week end kiara

    RispondiElimina
  45. danno proprio l'idea della loro sofficità e bontà! Che bocconcini sfiziosi e golosi...brava come sempre Fede! Un abbraccio e buon fine settimana

    RispondiElimina
  46. Sono spettacolari!!! Complimenti, un bacione

    RispondiElimina
  47. mi segno la ricetta, l'idea di accostarli a salumi e formaggi è ottima! Un bacione e buona domenica!

    RispondiElimina
  48. Eccomi qui da te, la mia maga preferita delle lievitazioni! E come ogni volta mi stupisci sempre più! Interessante il metodo dell' autolisi, approfondirò! Baci baci a presto:)

    RispondiElimina
  49. devono essere ottimi federica, complimenti.

    RispondiElimina
  50. tu sei nata per fare queste cose.. e farle al top del top!! brava, altro da dire non c'è se dirti che sono ottimi!

    RispondiElimina
  51. Sono bellissimi!!! e fantastici abbinati ai formaggi nell'aperitivo!!!!

    RispondiElimina
  52. Molto interessante questo metodo e che splendidi risultati!

    RispondiElimina
  53. Sono sempre preso dai tuoi lievitati, questi paninelli mi piacciono molto. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  54. Complimenti, panini bellissimi!!! C'è anche una cosa per te sul mio blog ARCHITETTANDO IN CUCINA!Buona giornata!

    RispondiElimina
  55. Bellissimi e molto invitanti, complimenti Federica sei sempre la mia fornaia preferita. Un abbraccio, buona giornata Daniela.

    RispondiElimina
  56. piacere di conoscerti, blog spettacolare! mi sono unita ai tuoi lettori, il mio blog esiste da 4 mesi,se ti va di passare cuoci e scuci blogspot ciao

    RispondiElimina
  57. I love these paninis, piu belle:)

    RispondiElimina

Ciao, grazie per il tuo commento.
Mi fa piacere ricevere anche le tue critiche!
Non esitare a darmi qualche dritta!
Federica
Commenti anonimi se non firmati verranno rimossi.
Commenti con link attivi e inattivi di qualsiasi genere verranno rimossi
Commenti con pubblicità a contest o altro verranno rimossi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo blog non rappresenta un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione, verranno insidacabilmente rimossi.
Autorizzo la pubblicazione delle mie foto e ricette a condizione venga sempre inserito un link a questo blog
Copyright © Federica Simoni