Panini soffici con farina d'orzo






Quando panifico mi piace mescolare le farine per vedere come si comportano nei lievitati e anche per provare gusti diversi!
Questi panini contengono la farina d'orzo, ottima per pane e dolci in genere, l'unica accortezza è che bisogna miscelarla con una farina che contiene glutine altrimenti non regge.
Indicativamente si unisce nella misura del 30%.
Panini molto morbidi da accompagnare al dolce della nutella o abbinati a dei salumi e vi dirò di più rimangono morbidi anche dopo 2 giorni senza bisogno di essere riscaldati!!comodo no?


Ingredienti:

lievitino:
18 gr lievito fresco di birra
100 gr manitoba
100 gr acqua frizzante
20 gr zucchero.
mescolare e coprire con panno umido, lasciare lievitare per circa 1 ora.

Ingredienti impasto:
lievitino
370 gr manitoba
100 gr farina 0
100 gr farina d'orzo
180 gr panna acida
14 gr sale
40 gr zucchero
50 gr burro morbido (non fuso)
100 gr acqua frizzante
50 gr latte.

Tutti gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente.

Nella macchina del pane con programma impasto e lievitazione mettere le farine, lo zucchero e il lievitino avviare.
Dopo qualche minuto unire in più volte il burro e la panna dando tempo che vengano assorbiti ad ogni aggiunta.
Unire il sale.
Da ultimi unire l'acqua e il latte, e anche qui regolarsi perchè la quantità potrebbe variare in base al tipo di farine usate.

Lasciare lievitare fino al raddoppio, per me  1 ora e mezza.

Poi riprendere e ricavare i panini da circa 90 gr.

Pennellarli d'olio e.v.o.

Metterli a lievitare  nuovamente fino a quasi il raddoppio, nel frattempo accendere il forno a 200 gradi e infornare per circa 15/20 minuti.


Ciambella con pasta di mandorle e arancia






Una ciambella adatta in qualsiasi momento della giornata arricchita dalla pasta di mandorle e dal profumo dell'arancia!

Ingredienti:

300 gr farina con lievito 
150 gr pasta di mandorle
180 gr panna acida
90 gr burro morbido
2 uova
succo di 2 arance pari a 120 grammi + la buccia
30 gr di latte

Tutti gli ingredienti devono essere  a temperatura ambiente

Accendere il forno a 180 gradi.

Imburrare lo stampo

Tritare finemente il marzapane.
In una ciotola montare le uova con il marzapane fino ad ottenere un composto morbido, poi unire la panna acida, e il burro.
Dare tempo che ogni ingrediente venga assorbito.
Poi unire la buccia dell'arancia e il succo.
Da ultima unire la farina.

Versare nello stampo e infornare per circa 35/40 minuti.
Verificare con uno stecchino la cottura, se esce asciutto è pronta

Consigli:
la farina autolievitante può essere sostituita da farina 00 + 1 bustina di lievito per dolci
la panna acida può essere sostituita da yogurt bianco

Grazie a Laura del blog Zampette in pasta per aver provato la ricetta, qui trovate la sua variante!!

Treccia alle mele








In questo post trovate tutto sulla pasta di riporto

Della pasta di riporto ne ho già parlato nel post dei grissini, il ripieno può essere fatto anche con altra frutta purchè sia sempre un composto sostenuto e non troppo morbido.
Il latte di soia può essere sostituito da latte vaccino anche se a mio avviso il latte di soia dona una morbidezza superiore.
Se invece volete farla in versione diversa nel blog trovate anche la versione della treccia salata.

ingredienti:

lievitino
100 gr manitoba
5 gr lievito di birra fresco
12 gr zucchero
100 gr latte di soia

150 gr pasta di riporto

ingredienti impasto:
300 gr manitoba
15 gr latte in polvere
40 gr zucchero
50 gr burro morbido
10 gr sale
160 gr latte di soia


Ripieno da preparare al momento di farcire.
300 gr di mele (peso netto)
30 gr di zucchero
80 gr yogurt greco
1 cucchiaino di amido di mais

Tagliare le mele a dadini, mescolare allo zucchero, all'amido e allo yogurt.
Prima di unire l'amido e lo yogurt eliminare l'eventuale liquido che si forma.

Preparare il lievitino in una ciotola, coprire con panno umido e lasciare lievitare fino al raddoppio.
Circa 1 ora.

Impasto e lievitazione nella macchina del pane:
mettere il lievitino e la  pasta di riporto, avviare unire la farina, il latte in polvere e lo zucchero, e 130 gr di latte.
Successivamente unire il burro lentamente dando tempo che venga assorbito ad ogni aggiunta.
Unire il sale e da ultimo il latte rimasto.
Fare lievitare fino al doppio.
Circa 2 ore e mezza

Riprendo la pasta e la peso: 950 grammi

Ne prelevo 600 grammi, la stendo in un rettangolo grande quanto la placca del forno.

Praticare dei tagli laterali obliqui, mettere il ripieno al centro e chiudere prima le 2 estremità e poi intrecciando.

Spennellare di tuorlo e latte sbattuto e fare lievitare ancora 30 minuti.
Cospargere di pinoli

infornare  a 180 gradi per 15 minuti e poi a 160 gradi per altri 10 minuti.





Grappolo d'uva con sorpresa








Buongiorno e buona settimana!!
Ultimamente le giornate mi volano.. tanti impegni mi tengono un pò lontana dal blog, di sicuro per quello che posso non mi allontano dalla cucina!!!

L'anno scorso assieme a Rossella del blog Le delizie di casa mia abbiamo fatto un grappolo d'uva con la pasta lievitata, il mio dolce il suo salato.
Quest'anno replico ma tutto molto più veloce, ma che sono certa non vi deluderà!!
Ogni chicco racchiude un ovetto di cioccolato, semplice ma d'effetto..e poi piace proprio a tutti!!^__^

Ingredienti:
pasta sfoglia
ovetti di cioccolato

Tuorlo e latte per lucidare

marzapane
coloranti in gel verde e marrone

Preparare il grappolo:
ritagliare dalla pasta sfoglia dei quadratini e porre al centro un ovetto, pennellare i bordi con acqua e chiudere bene cercando di fare una pallina.
Disporre il tutto nella placca del forno creando il grappolo.

Una volta pronto lo metto in frigo.

Accendere il forno a 200 gradi.

Quando è in temperatura, riprendo il grappolo.
A parte sbatto un tuorlo e 2 cucchiai di latte, spennello il tutto e inforno fino a doratura.

Nel frattempo coloro il marzapane nei 2 colori, ricavo un pezzo per il tronco e un pezzo per le foglie.

Quando è cotto, lo lascio raffreddare e poi lo decoro.



Crostata di mandorle, cioccolato e meringa






Buondì, vi lascio  una crostata preparata per il mio anniversario, un guscio che racchiude una crema di mandorle e cioccolato ricoperta di meringa!
Se non si ha lo stampo a cuore usare una tortiera bassa da 22 cm
Buon week end


Ingredienti per uno stampo a cuore 21x22,5x3
più 2 stampini a cuore 11x10x3

Frolla:
210 gr farina 0
40 gr farina di riso
120 gr burro
1 tuorlo
buccia di un'arancia bio.

Ripieno:
150 gr cioccolato fondente a pezzi
50 gr burro morbido
60 gr zucchero
20 gr di amido di mais
3 tuorli
100 gr farina di mandorle

meringa:
3 albumi
130 gr zucchero

Foderare di carta forno gli stampi.

Impastare gli ingredienti della frolla e se necessario unire 1 o 2 cucchiai d'acqua.
Avvolgere con pellicola e porre in frigo 30 minuti.

Accendere il forno a 180 gradi.

Foderare gli stampi con la frolla, punzecchiare la base e coprire con carta e fagioli secchi, infornare per 10 minuti.

Preparare il ripieno:
sciogliere a bagnomaria il cioccolato

Montare il burro e lo zucchero finchè diventa cremoso, unire l'amido e i tuorli, poi unire le mandorle e il cioccolato fuso.

Togliere dal forno la base, eliminare i fagioli e versare il ripieno sulla base, reinfornare per 10 minuti.

Montare gli albumi a neve unendo lo zucchero gradatamente.

A questo punto sulla crostata più grande spalmare parte della meringa, ammucchiandola più al centro.

Abbassare la temperatura a 160 gradi e reinfornare la crostata per circa 15 minuti.

La meringa si gonfia ma poi si abbassa.

Per le altre 2 crostatine invece di passarle in forno,  ho spalmato la meringa e con il cannello  l'ho caramellata


Grissini con pasta di riporto




In questo post trovate tutto sulla pasta di riporto


Che mi piacciono i lievitati ormai si è capito, che panifico tanto pure... e questi grissini? Questi grissini contengono la pasta di riporto..ossia un pezzo di pasta lievitata tolta dall'ultimo impasto di pane fatto.
La pasta di riporto è un'alternativa semplice che aumenterà la consistenza e migliorerà il gusto dei lievitati a cui è aggiunta.
In pratica si fa l'impasto del pane, si fa lievitare, dopo la prima lievitazione  ne prelevo circa 250/300 grammi li metto in un contenitore di vetro con coperchio, e lo metto in frigo nella parte meno fredda.
Prima di utilizzarlo lasciarlo a temperatura ambiente per almeno 1 ora.
Calcolate che la pasta di riporto va usata però entro breve tempo circa 2/3 giorni, se invece panificate a giorni alterni la pasta prenderà sempre + forza e potrete diminuire la quantità di lievito di birra fresco di volta in volta fino ad arrivare a usarne qualche grammo.
Questi grissini ci sono piaciuti davvero tantissimo, un gusto e un profumo...da mangiarne uno dietro l'altro!!

ingredienti per circa 40 grissini

400 gr farina 0
150 gr manitoba
10 gr malto d'orzo in polvere
250 gr pasta di riporto
8 gr lievito di birra fresco
80 gr panna fresca a temperatura ambiente
260 gr acqua naturale (sant'anna)
3 cucchiai olio di semi di soia
14 gr sale


Per lucidare: tuorlo e panna
per decorare semi di sesamo e papavero

Per prima cosa tirare fuori dal frigo la pasta di riporto e lasciarla a temperatura ambiente per almeno un'ora.

Nella macchina del pane iniziare l'impasto con le farine, il lievito e l'acqua, unire la pasta di riporto in pezzi e lentamente unire la panna
Successivamente unire l'olio e il sale.

Coprire e lasciare lievitare fino al raddoppio.

Trascorso il tempo, nel mio caso 2 ore e mezza, riprendere e senza impastare ricavare tanti pezzetti di pasta del peso di 20 gr.
Accendere il forno a 190 gradi

Stenderli per bene e depositarli nelle placche rivestite di carta.
Lucidare con un tuorlo sbattuto prima assieme  a 2 cucchiai di panna fresca.

Cospargere di semi e lasciare riposare 15 minuti

Nel frattempo il forno sarà in temperatura, quindi infornare una placca per volta per circa 18/20 minuti.

Una volta cotti tutti, abbasso la temperatura a 50 gradi, avvio la funzione ventilato e lascio lo sportello del forno socchiuso.

In questo modo li faccio asciugare e rendere croccanti, questa operazione varia da forno a forno, nel mio 30 minuti sono sufficienti, ma ognuno verificherà in base al proprio.


Polpette farcite




                                                                            Ciotolina L'angolo dei desideri


Polpettine un pò diverse dal solito che racchiudono al loro interno un chicco d'uva!
Semplici e molto veloci da fare, se vi piace l'uva provatele!!


Ingredienti per circa 15 polpettine
300 gr di macinato di maiale, o manzo
rosmarino
salvia
prezzemolo
uva bianca senza semi
grissini
olio e.v.o
olio d'arachide
salamoia bolognese (mix di spezie e sale)

Lavare l'uva ed eliminare gli eventuali semi tagliando gli acini a metà.

Tritare le erbette

In una ciotola mescolare la carne, le erbette la salamoia, e un filo d'olio e.v.o.
Amalgamare bene, prelevare piccole porzioni di carne porre al centro un acino d'uva e chiudere bene,
Porre in frigo.

Tritare i grissini e ripassare le polpette.

Passare alla cottura:
Se se decide di friggerle in olio d'arachide profondo fare attenzione alla temperatura che deve stare sui 150 gradi in modo che la carne cuocia fino al centro.

Oppure mette un pò d'olio d'arachide in padella e rosolare per bene le polpettine sfumando con vino bianco e se necessario pochissimo brodo vegetale.

Sfogliatine alle mele e crema senza uova















A tutti i golosi oggi vi offro la colazione!!^____^
Pasta sfoglia, crema e mele vi ho convinto??

ingredienti per circa 20 sfogliatine

3 rotoli di pasta sfoglia rettangolare
Mele
succo di limone
crema senza uova
tuorlo e latte per spennellare

Crema:
500 ml di panna fresca
40 gr amido di frumento
buccia di limone
110 gr zucchero
20 gr zucchero vanigliato

in un pentolino mescolare con una frusta amido, zucchero e metà panna fredda.
Scaldare la restante panna e versarla nel composto, mescolare bene e porre sul fuoco a calore moderato, portare a densità.

Porre in una ciotola, coprire con pellicola e lasciare intiepidire

Sbucciare e tagliare le mele a fettine sottili, irrorarle con succo di limone.

Accendere il forno a 200 gradi.

Ritagliare dalla pasta sfoglia dei quadrati di numero pari, spalmare un pò di crema su metà e porre le fettine di mela
Con l'apposito rullo infarinato, fare pressione sui quadrati rimasti, allargare leggermente le strisce, coprire le sfoglie ripiene, sigillare bene i bordi, spennellare con il tuorlo e latte sbattuti.

Infornare fino a doratura.

Le placche pronte che aspettano di essere infornate le ho messe in frigo.

Nota: si avanza un pò di crema

Ravioli bicolori ripieni di pesce





Dopo il panino speciale, un primo piatto di pesce...pasta fresca all'uovo, ripiena di salmone e gamberoni...richiedono solo un pò di tempo ma il risultato finale ripaga di tutto il lavoro!!

Ingredienti:

Pasta gialla
200 gr farina 0
1 uovo
1 tuorlo
qualche cucchiaio d'acqua

Pasta rossa
150 gr farina 0
50 gr semola rimacinata di kamut (o semola rimacinata di grano duro)
1 uovo
1 cucchiaio d'olio e.v.o.
35 gr di triplo concentrato di pomodoro
4 cucchiai d'acqua
la punta di coltello di colorante rosso in gel

Impastare gli ingredienti delle singole pasta, avvolgerle con pellicola.

Ripieno:

200 gr salmone fresco (peso netto)
180 gr gamberoni pari a 10 (peso senza carapace)
60 gr robiola
prezzemolo tritato
olio extra vergine d'oliva
scalogno
fumetto di pesce, o cuore di brodo knorr pesce

Tagliare il pesce a dadini.
 In una padella fare un soffritto con olio e scalogno tritato, mettere il pesce, sfumare con il fumetto e cuocere.
In un robot mettere il tutto, unire la robiola e il prezzemolo tritato e frullare.
Lasciare raffreddare.

Riprendere le sfoglie, tirare la pasta a pochi pezzi alla volta in modo che da umida si attacca bene.
Passo le sfoglie fino al numero 6 della macchinetta, metto la sfoglia rossa in un tagliere splverato di farina di riso, metto il ripieno e copro con la sfoglia gialla.
Fare uscire bene l'aria attorno al ripieno e incidere con lo stampino a cuore.

Passarli in un vassoio sopra ad un tovagliolo e spolverizzarlicon farina di riso.

Procedere così con i colori.
Si avranno degli scarti in entrambi i colori, io li rimpasto insieme creando un effetto variegato.

Portare ad ebollizione l'acqua salare e mettere pochi ravioli per volta, facendo attenzione che l'acqua bolla piano.
Cuocere per qualche minuto, scolare e condire.

Avendo già un bel ripieno, li ho conditi con olio e.v.o. e prezzemolo, in alternativa un sughetto di pomodoro fresco va più che bene...altrimenti si rischia di coprire il vero gusto!

Note:
con questa quantità di ripieno e questa forma escono 63 ravioli,  si avanza un pò di pasta fresca che io l'ho recuperata facendo tagliatelle.

I ravioli si possono conservare coperti da un tovagliolo in frigo, fino al giorno dopo,avendo cura di spolverarli di farina di riso.

L'uso della farina di riso non è caso,  permette di evitare che si attacchino e li mantiene asciutti.









Un panino speciale








Non sapevo che titolo dare, ma alla fine si tratta di un semplice pane farcito, un panino per l'appunto!
Dopo la torta di pane realizzata per mio nipote che mi è piaciuta tantissimo, ho pensato a qualcosa anche per il mio anniversario, festeggiato qualche giorno fa... si solo che io mi ero fermata alla realizzazione di una semplice torta...ma l'idea di farla con i gradini è stata di mio marito!
Devo dire che in famiglia lui e le sue sorelle Gloria e Chiara hanno una spiccata predisposizione per le cose creative...buon per me così ne approfitto!!^_^
Ho fatto anche dell'altro, per chi mi segue su Fb lo sa già,...lo vedrete nei prossimi giorni!!

Ingredienti.

400 gr farina 0 per pane
30 gr lievito madre essiccato
10 gr latte in polvere
25 gr zucchero
10 gr sale
2 cucchiai olio di mais
290 gr latte

il giorno preparare il pane.
Nella macchina del preparare l'impasto farine, zucchero e latte, alternato al sale e olio.
lasciare lievitare 2 ore.
Foderare una teglia a cerchio apribile diametro 18, fondo e bordi con carta forno.
Riprendere l'impasto lavorarlo brevemente e porre nella teglia a lievitare, spennellando prima di latte. Quando l'impasto raddoppia e riempie la teglia, accendere il forno a 180 gradi.
Infornare per circa 20 minuti.

Una volta cotta togliere dallo stampo e mettere su una griglia.
Il giorno dopo tagliare il pane in 3 dischi.

Scaldare una padella antiaderente e tostare i dischi.

Da uno di questi ricavare, con un coppapasta diametro 9,5, 2 dischi più piccoli.

Con uno stampino ritagliare anche i numeri 1 e 0

Intagliare i dischi per creare la scala

Farcia:
passata di pomodoro
prosciutto cotto
fontina a fettine
origano

Copertura:
180 gr di philadelphia (tirato fuori dal frigo almeno 30 minuti prima dell'uso)
latte q.b

Decorazioni
Pasta all'uovo fatta con
100 gr di farina 00 e 1 uovo
100 gr di farina 00, acqua, concentrato di pomodoro e colorante alimentare rosso in gel.

Preparare la pasta all'uovo, impastare e stendere con la macchinetta sfoglie fino al numero 5.
Lasciarle asciugare un pò e poi lessare le sfoglie in acqua salata.

Montare il philadelphia con poco latte

Composizione:
fetta di pane, passata di pomodoro, prosciutto,fontina origano coprire con un disco.
Coprire con il philadelphia.
Porre un disco piccolo al centro, farcirlo con passata, prosciutto fontina origano.
Coprire con l'altro disco e rivestire il tutto con il philadelphia.

Dalla pasta gialla ricavare un disco con il coppapasta piccolo, la fascia per il bordo, la copertura per i numeri e i gradini per la scala.
Dalla pasta rossa ritagliare i cuori e la fascia per la scala

Porre in frigo.

Consiglio:
se si volesse realizzare,  consiglio di rivestirla tutta con sfoglia all'uovo, in quanto dopo una giornata di frigo il cerchio superiore si era leggermente alzato...questo solo per un fatto estetico.









Sfogliata alle mele e frutta secca pralinata




Se vi piacciono le mele questa è la torta che fa per voi! Io le torte con le mele le preparo ma questo frutto nei dolci non mi piace, in ogni caso trovo sempre chi è disposto all'assaggio!^_^
L'idea di questa sfogliata l'ho presa dal blog di Federica Pan di Ramerino, qui, e come al solito ho apportato qualche piccola modifica!

Ingredienti:

250 gr pasta sfoglia

80 gr zucchero
2 uova
80 gr amido di frumento
250 ml panna fresca non montata
50 ml latte.

1 mela a fettine
100 gr misti tra mandorle/arachidi/nocciole pralinate
4 biscotti grancereale al cioccolato tritati grossolanamente

tortiera diametro 24

Accendere il forno a180 gradi.

Montare zucchero e uova, poi unire l'amido, latte e panna., tutto a freddo.

Foderare la teglia con la pasta sfoglia, mettere alla base i biscotti tritati, le fettine di mela, cospargere della frutta secca tritata, versare il composto sopra e infornare nella parte più bassa del forno per circa 40 minuti.

Crackers con groviera e semi di sesamo





Ormai si è capito che mi piace sfornate questo genere di sfizi, e in questa estate rovente ho sfornato anche questi crackers ..inutile dirvi che non sono rimaste neppure le briciole!!

Ingredienti:

250 gr farina 0
1 uovo
100 gr groviera grattugiato (o altro formaggio a pasta dura)
110 gr burro
30 gr semi di sesamo
10 gr d'acqua fredda


Nel robot mettere la farina, il formaggio, il burro e i semi.
Avviare l'impasto e unire l'uovo, e l'acqua necessaria a formare la palla.
Non ho messo sale, e ho fatto bene!

Avvolgere con pellicola e porre in frigo almeno 1 ora, io 4 ore perchè avevo altre cose da sfornare!

Accendere il forno a 200 gradi.

Visto  il caldo ho prelevato poco impasto per volta dal frigo, steso SOTTILE, ho tagliato i crackers con lo stampino e messi nella placca del forno foderata di carta.
Infornato per 12 minuti, ho fatto 3 infornate

Cannoncini di sfoglia alla crema






Oggi facciamo colazione così... chi si unisce???

ingredienti:
400 gr di pasta sfoglia
(oppure 2 rotoli di pasta sfoglia rettangolare pronta)
latte
zucchero

Crema pasticcera
1 uovo
130 gr zucchero
20 gr zucchero vanigliato
360 gr latte
40 gr amido di frumento

yogurt greco
philadelphia milka

Ricavare dalla sfoglia strisce larghe 2 cm e lunghe 30.
Spennellare i cannoli di burro
partire dalla punta e avvolgere le strisce sovrapponendole, appoggiare i cannoli su carta forno con la chiusura sotto.
spennellare di latte e mettere in frigo.

Accendere il forno 200 gradi, quando è in temperatura tirarli fuori dal frigo, cospargerli con poco zucchero e infornare fino a doratura.

Tirare furori dal forno aspettare 10 minuti ed estrarre delicatamente i cannoli.

Crema:(preparata il giorno prima)
sbattere uovo, amido e zucchero, unire il latte caldo e portare a densità.
Fare raffreddare coperta con pellicola.

prima di farcire ho mescolato alla crema 2 cucchiai di yogurt greco e montato con le fruste.
Mettere la crema in una sac a poche e farcire.

A parte della crema ho unito un cucchiaio di philadelphia milka, mescolato e farcito.

Conservare in frigo coperti da pellicola.

Nota:
ho 2 misure di cannoli, per la misura piccola ho tagliato strisce da 1,5 cm e lunghe 25 cm

Focaccine al latte di soia 2





Buongiorno e buona settimana!!Riparto così...si perchè chi mi conosce un pò sa che c'è poco da fare quando mi metto in testa una cosa difficilmente cambio idea...dovevo rifarle queste focaccine, non certo per la bontà..sono buonissime entrambe le ricette, ma per la forma.
Le focaccine pubblicate qualche giorno fa non erano esattamente uguali a quelle viste nei blog di Nuccio, Morena  Enza   Alessandra   Antonietta  Elenuccia   Silvia       e  Martina...già la bravissima Martina che sforna lievitati stupendi...

Troverete anche la versione stupenda glutenfree da Anna del blog Un pò di briciole in cucina.

Così appena vedo le focaccine di Martina, non ci penso neppure un attimo e mi metto al lavoro, ottenendo ciò che volevo!!^_^

Nel frattempo su Fb  Nuccio ci svela il segreto delle fossette perfette...mette delle biglie le quali creano appunto le fossette in lievitazione con una raccomandazione "devono rimanere a galla, nel senso che non devono sprofondare, altrimenti viene un buco." ...io orami le avevo fatte..anche senza biglie!!^_^

Questa la ricetta:

Ingredienti per circa 9 focaccine da 100g:

260g di farina 0 Molino Rossetto
250g di farina 00 Molino Rossetto
170 gr di latte di soia a temperatura ambiente
150 gr di acqua
1 cucchiaino di zucchero
8g di lievito di birra fresco
30g di strutto morbido
10g di sale

latte per spennellare le focaccine

Io ho fatto l'impasto nella macchina del pane:

Versare le farine, lo zucchero e il lievito al centro, unire il latte di soia, e avviare l'impasto.
Successivamente unire dopo 2 minuti lo strutto e il sale in 2 tempi e l'acqua.

Fare lievitare per 2 ore.

Poi riprendere l'impasto, dividerlo e formare le palline.
lasciarle riposare 10 minuti.

Qui io le ho stese delicatamente con il mattarello, spennellate di latte e poste a lievitare ancora circa 1 ora.

Accendere il forno a 200 gradi.

Quando il forno è in temperatura, riprendere le focaccine  e con il pollice premere sulla superficie, spingere in modo delicato ma fino in fondo altrimenti in cottura si perdono.

infornare per circa 18 minuti, sfornare e lasciare raffreddare su di una griglia.

Nota:
ho usato forno statico.
Il latte di soia che ho usato è Alpro soia natural.




Crackers al burro d'arachide




                                                ricetta tratta da "tutti pazzi per...gli stuzzichini" di Brigitte Namour


Snack veloce e sfizioso! Provateli sono uno tira l'altro!!
Mi raccomando è importante che la pasta sia stesa sottilissima e ben cotti, solo così vengono croccanti

Ingredienti:
250 gr farina 0
30 gr burro morbido
60 gr burro d'arachide cremoso
70 gr latte
1 uovo
un pizzico di sale e pepe

Inoltre:
Paprika dolce
sale rosa macinato al momento

Accendere il forno a 210 gradi.

Nel robot impastare la farina con il burro, il burro d'arachide, l'uovo il sale e il pepe.
Unire il latte poco per volta fino a formare una palla.
Stendere SOTTILE la pasta su un piano infarinato, e con un tagliapasta a vostra scelta tagliare le forme.
Adagiare i crackers nella placca del forno rivestita da carta forno, spolverarli alcuni con la paprika, altri con il sale tritato al momento.

Infornare per 10/12 minuti.

Considerazioni:
sono buoni  sia con la paprika che con il sale, ma a nostro gusto con il sale sono migliori.






Popcorn al cioccolato






Girando sul web ho visto che il popcorn viene anche servito avvolto dal cioccolato, incuriosita inizio a fare qualche esperimento!

100 di chicchi di popcorn da scoppiare
120 gr di cioccolato extra fondente (novi)
7 cucchiai di panna fresca

110 gr di cioccolato extra fondente (novi)
50 gr di burro


Per prima cosa scaldare una padella ungerla pochissimo di olio di semi di arachide, quando è calda mettere i chicchi, coprire e fare scoppiare.
Passare il tutto in una ciotola. NON salare

Poi sciogliere a bagnomaria il cioccolato e la panna e con una pinza prendere uno ad uno i popcorn e tuffarli dentro al cioccolato, tirarli fuori e metterli ad asciugare su carta forno per qualche ora. (io li ho messi in frigo)
E sono i pop corn che vedete nella ciotolina.

Poi al cioccolato rimasto ne amalgamo un pò e li metto alla base di una tortiera a cerchio apribile.
Nella foto è quella più grande nel piattino bianco

Secondo esperimento:
sciolgo a bagnomaria il cioccolato e il burro, stessa cosa un pò li tuffo ad uno a uno e li faccio asciugare, e un pò li mescolo e li metto nella tortiera a cerchio apribile più piccola.

Attenzione quando si versa il cioccolato sui popcorn, versarlo a filo e mescolare bene, non versarlo tutto in un colpo.

Passo tutto in frigo.

Considerazioni:
il cioccolato ci sta bene e penso che vada bene anche un cioccolato al latte se piace.
Mi è piaciuto di più il pop corn in ciotolina, più pratico da prendere in mano e gustare.
Si potrebbe altrimenti una volta amalgamati tra di loro  mettere 3 popcorn insieme nei pirottini farli asciugare così si attaccano e servirli così.


Bruschetta tonno e mascarpone






Bruschetta veloce stasera, tonno, mascarpone e qualche cappero..buona cena!!


ingredienti:
2 fette di pane per bruschette
60 gr mascarpone
120 gr tonno sottolio sgocciolato
prezzemolo
capperi dissalati
15 gr maionese
olio extra vergine d'oliva

Tritare il prezzemolo e dissalare i capperi

In una ciotola mettere il tonno e sminuzzarlo con una forchetta, unire la maionese e il mascarpone, se il composto vi sembra troppo asciutto unire pochissimo olio.
Mettere a scaldare il pane e inumidirlo leggermente d'olio, spalmare la crema e completare con qualche cappero.


Nota:
la stessa crema è ottima anche per farcire i fiorellini di frolla salata, se si vuole + cremosa basta frullarla con il mixer ad immersione.

Dolce all'amaretto con glassa al cioccolato bianco







 Oggi un dolcetto molto morbido e che fa anche la sua bella figura tagliato a quadrotti!

ingredienti per una teglia rettangolare 22x28 Guardini

50 gr burro morbido
300 gr farina con lievito
60 gr granella di amaretto
200 gr zucchero di canna
2 uova
3 cucchiai di liquore amaretto
280 gr kefir

Gli ingredienti devono essere tutti a temperatura ambiente.

Accendere il forno  a 180 gradi.

Imburrare la teglia e poi mettere la carta forno così rimane attaccata bene.

Sbattere le uova con il liquore e il kefir, successivamente unire il burro, poi lo zucchero, la farina e gli amaretti.
Montare bene il tutto.
Versare nello stampo e infornare per circa 25 minuti.
Vale sempre la prova stecchino

Fare raffreddare la torta e completare con la glassa

Glassa al cioccolato bianco
130 gr cioccolato bianco (novi)
65 gr burro
4 cucchiai di latte
175 gr zucchero a velo

Setacciare lo zucchero e mettere da parte.

In un pentolino mettere il burro, cioccolato e latte, porre in un bagnomaria lento.
Quando il composto è sciolto togliere dal bagnomaria e unire lo zucchero e mescolare con una frusta a mano.
La glassa sarà abbastanza solida ma va bene così per poterla stendere.
Versare quindi la glassa al centro e  stenderla con una spatola.
La glassa non viene dura.

Poi per ricavare i quadrotti ho rifilato i bordi della torta, tagliato e completato con un amaretto.

nota:
il kefir può essere sostituito da latte o metà latte metà yogurt
se non si ha la farina con lievito mettere 300 gr di farina 00 + 1 bustina di lievito per dolci

Grazie al  blog La micia fa le fusa ed io il punto croce tra pentole e fornelli, per averla provata.

Focaccine con latte di soia





Buondi e buona settimana!
La ricetta di oggi non è "farina del mio sacco" ma bensì proviene da Facebook, eh si perchè per chi non lo sapesse oltre al blog, su Facebook ho la mia paginetta e il mio profilo e in questo spazio seguo con molto interesse le tante belle cose che pubblicano altri/e blogger.
Penso che usare Facebook nel modo giusto può portare a conoscere tante belle persone e sopratutto visto che penso che ci saranno sempre persone più "avanti" di me, questo mi permette d'imparare sempre qualcosa di nuovo.
Quindi tutto parte da  Nuccio, che ogni giorno pubblica su Fb  foto meravigliose dei suoi piatti, il quale mette la foto di un panino spettacolare, prendo nota degli ingredienti li acquisto e aspetto che passi il caldo! Nel frattempo la bravissima Morena, sforna proprio queste focaccine stupende...era proprio ora di farle... non potevo più aspettare!!^_^
Provatele perchè sono di una morbidezza unica... appena sfornate mia figlia ne fa sparire una... per fare poi merenda al pomeriggio con un'altra ripiena di nutella  e arrivare alla sera con una farcita con un hamburger... insomma approvate al 100%!!


ingredienti per 10 focaccine

500 gr farina 0
100 gr farina 00
6 gr lievito di birra fresco
12 gr sale
12 gr zucchero
40 gr strutto morbido
130 gr latte di soia
220 gr acqua


Impasto e lievitazione nella macchina del pane:

Nel cestello inserire farine, zucchero, lievito e parte dell'acqua, avviare l'impasto, successivamente unire il latte di soia, dopo 5 minuti lo strutto morbido e il sale.
Completare con l'acqua necessaria a rendere il composto omogeneo.

Coprire con panno umido e lasciare lievitare per circa 3 ore.

Riprendere l'impasto e senza reimpastare divido in 10 pezzi da 100 gr.

Formo le palline, le schiaccio, le spennello di latte e le rimetto a lievitare.

Dopo circa 30 minuti, accendo il forno a 200 gradi.

Quando il forno è in temperatura con il pollice umido di latte creo le fossette,spingere fino in fondo delicatamente, e inforno per circa 18 minuti.

Note:
tutti gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente.
ho usato la funzione statico del forno e non ventilato.
il latte di soia che ho usato è Alpro soya natural.

Le ha fatte anche Martina del blog Trattoria da Martina, qui le sue bellissime focaccine.
le ha fatte anche Enza del blog dolci-decorazioni e tentazioni, qui il suo bellissimo post
le ha fatte anche Alessandra del blog Mamma papera, qui il suo bellissimo post
le ha fatte anche Paola del blog le ricette di cucina di patatina, qui il suo bellissimo post
le ha fatte anche Elenuccia del blog Saltando in padella, qui il suo bellissimo post in versione focaccia
le ha fatte Licia del blog Fragole e panna, qui il bellissimo post
le ha fatte Mila del blog Il Mestolo birichino, qui il suo bellissimo post
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo blog non rappresenta un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione, verranno insidacabilmente rimossi.
Autorizzo la pubblicazione delle mie foto e ricette a condizione venga sempre inserito un link a questo blog
Copyright © Federica Simoni