Crocchette di merluzzo








Dopo il risotto con scampi e mozzarella di bufala delle sfiziose crocchette di merluzzo non potevano certo mancare!!! Attenzione creano dipendenza!!!

ingredienti per circa 30 polpettine da 10 gr.

350 gr di filetto di merluzzo
olio e.v.o.
scalogno
2 patate medie  lessate (pari a 140 gr di prodotto cotto e schiacciato)
erba cipollina
sale

per friggere
uovo
pangrattato
semi di papavero
olio di semi di arachide.

Per prima cosa lessare le patate, schiacciarle e metterle da parte.
Sbollentare velocemente il pesce, pulirlo da eventuale pelle e lische.
Sminuzzare il pesce e saltarlo velocemente in padella con olio e scalogno.
Metterlo in una ciotola  e impastarlo con le patate, l'erba cipollina e regolare di sale.

Fare le polpettine, coprirle e passarle in frigo per qualche ora.
Io le ho preparate nel primo pomeriggio per la sera.

Scaldare l'olio a 170 gradi.

Mescolare il pane con i semi di papavero.
Sbattere l'uovo.
Passare le polpette nell'uovo e nel pane, friggere in olio profondo per pochissimo.

Scolare e servire.

Nota:
si possono anche preparare 30 minuti prima e tenerle in caldo nel forno   a 50 gradi
Ottime anche il giorno dopo...se vi avanzano!!!!














Cornetti di semola salati






Eccoci a proporvi un'altra nostra ricetta...si io e la mia cara Amica  Rossella ancora una volta abbiamo sfornato dei bei cornetti lievitati...lei in versione dolce, io in versione salata.
Ormai siamo una società virtuale!! ^_^
Quando facciamo la nostra pausa pomeridiana ci scambiamo idee e consigli su cosa fare, e da queste chiacchiere sono nati dei bei cornetti con la base dell'impasto uguale cambiando solo il ripieno.
Alla prossima, grazie Rossella!!

Ingredienti:

500 gr di semola di grano duro rimacinata
80 miele di acacia
15 gr lievito di birra fresco
60 gr strutto morbido
1 uovo
12 sale
210 gr latte

Ripieno:
peperoni grigliati,
scamorza affumicata di bufala
origano
olio e.v.o.

per rifinire:
tuorlo e latte, semi di sesamo

Gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente

Impasto nella macchina del pane:

Farina, lievito un pò latte, di seguito unire l'uovo sbattuto e il miele.
Per ultimo unire il sale e il latte necessario a rendere il composto morbido e omogeneo.

Una volta impastato, faccio un giro di pieghe, lo spennello d'olio, lo copro con panno umido e lo metto nel forno intiepidito per circa 2 ore.

Nel frattempo grigliare il peperone, spellarlo, tagliarlo a striscioline, unire la scamorza a dadini piccoli, un filo d'olio e origano.

Riprendere l'impasto, stenderlo, ritagliare i triangoli, farcirli, arrotolare e spennellare di  tuorlo e latte sbattuti insieme, cospargere di semi e porre a lievitare per altre 2 ore.

Infornare a 200 gradi per circa 20 minuti.

Schiacciatine di kamut al kefir




Buondi e buona settimana!!
Torno ai miei adorati lievitati con impasti sempre diversi, dovuti dal fatto che mi piace provare farine alternative e abbinarle ad altri ingredienti.
Queste schiacciate ne sono la prova, morbidissime e gustose!!

ingredienti per 9 schiacciatine

250 gr semola rimacinata di kamut
300 gr farina Arifa (mix di farine :grano tenero, semola grano duro, farro, mais)
40 gr lievito madre essiccato (oppure 20 gr lievito di birra fresco)
12 gr glucosio liquido ( o 12 gr zucchero)
125 gr acqua
18 gr latte in polvere
250 gr latte di kefir
30 gr burro morbidissimo
12 gr sale
20 gr olio di mais

Gli ingredienti devono essere tutti a temperatura ambiente, il burro morbido ma non fuso.
Se non si vuole usare burro e olio è possibile mettere in totale 50 gr di olio di mais, ricordandosi di unire l'acqua gradatamente.
Se non trovate la farina arifa, usare farina 0

impasto e lievitazione nella macchina del pane:
nel cestello mettere farine, lievito,glucosio e parte del kefir avviare e unire alternati gli altri ingredienti, unendo i grassi e il sale dopo 5 minuti dall'inizio dell'impasto e l'acqua necessaria ad ottenere un composto omogeneo.

lasciare lievitare fino al raddoppio, per me 2 ore.

Poi riprendere l'impasto e ricavare 9 palline da  circa 120 gr., appiattirle, spennellarle con una emulsione di olio e acqua e riporre a lievitare ancora per circa 1 ora e 30 minuti.

infornare a 180 gradi per circa 20 minuti.
farcire a piacere.

Sfogliata con amaretti





Oggi un dolcetto veloce e delizioso, una sfogliata che racchiude una granella di amaretti e una crema cioccolatosa!

Ingredienti per una teglia rettangolare 20x29

1 rotolo di pasta sfoglia
granella di amaretto
2 uova
50 gr zucchero
170 gr yogurt greco
150 philadelphia milka

Accendere il forno a 200 gradi.

Foderare la teglia con la carta e la pasta sfoglia, bucherellare la base.

Sbattere uova, zucchero, yogurt e philadelphia.

Alla base della sfoglia, cospargere con granella di amaretto, coprire con la crema, rimboccare i bordi e infornare per circa 30 minuti.


Risotto con mozzarella di bufala e scampi







Qualche volta mio marito mi lancia una sfida: creare un menù completo dall'antipasto al dolce..e io rispondo con piacere a queste sfide!! ^_^
Il risotto di oggi fa parte di una cenetta preparata proprio per questa richiesta!

Per la ricetta mi sono ispirata al risotto cremoso proposto dalla mia cara amica Simona Mirto del sito TavolArteGusto, già però lei aveva usato la mozzarella di bufala...al ché decido di fare un giretto in una azienda agrituristica della zona che alleva bufali  e vendono anche al dettaglio salumi, formaggi e carne!
Così ho fatto una bella spesa e ho provato la ricotta...buonissima...la carne e le mozzarelle!
Beh e questo risotto è stato davvero un piatto speciale..filante e cremoso! Grazie Simona!
Vi consiglio di visitare il sito di Simona..vi fermerete a lungo...perché oltre ad essere bravissima propone le ricette tutte con il passo-passo e con foto davvero bellissime!!!!
 
Ingredienti

200 gr di riso (peso a crudo)
150 gr mozzarella di bufala
12 scampi
burro
scalogno
fumetto di pesce, in alternativa brodo vegetale

Togliere il carapace agli scampi e preparare il fumetto.

Tirare fuori dal frigo la mozzarella 1 ora prima di preparare il risotto, e tagliarla a pezzettini piccolissimi

In una padella con olio e scalogno saltare velocemente gli scampi

In una casseruola mettere una noce di burro, tostare il riso e iniziare a bagnare con il fumetto.

Quando il risotto è quasi pronto regolare di sale e unire gli scampi e la mozzarella, appena è sciolta servire il risotto cremoso.



Brioches con lievito madre essiccato





Buondi! oggi vi offro dei bei cornetti morbidi ripieni di crema pasticcera! Non avevo ancora usato questo lievito nei lievitati dolci, così intanto ho sfornato queste brioscine, nel frattempo sto già pensando ad una variante con tempi ancora più lunghi e qualche altro ingrediente!
Il lievito madre di frumento essiccato lo trovo al Molino Rossetto, il prodotto contiene farna di grano tenero tipo 0, lievito.
Vi aspetto con il cappuccino!!^_^

Ingredienti:

ore 7 lievitino
30 gr lievito madre essiccato Molino Rossetto
12 gr zucchero
100 gr farina per pizza
100 gr acqua

Impastare e coprire con panno umido fino al raddoppio, nel mio caso 1 ora e mezza

Crema da fare mentre il lievitino riposa.
1 uovo
100 gr zucchero
30 amido di frumento
250 gr panna fresca.

Sbattere uovo, zucchero e amido, passare su fuoco dolce, unire la panna e portare a densità, coprire con pellicola a contatto con la crema.

Ingredienti impasto: (impasto e lievitazione nella macchina del pane)
lievitino
500 gr farina per pizza Molino Rossetto
120 gr zucchero
60 gr di patata lessa schiacciata e fredda (peso già da cotta e senza buccia)
70 gr burro morbidissimo
3 uova a temperatura ambiente
12 gr sale
70 gr latte

Rompere le uova in una ciotola e sbatterle con una forchetta

Iniziare l'impasto unendo al lievitino parte della farina mescolata alla patata e allo zucchero e le uova poco per volta dando tempo che ad ogni aggiunta vengano assorbite, continuare con la farina e il burro anche questo unito poco per volta, da ultimo unire il sale e il latte necessario ad ottenere un composto morbido e  omogeneo.
Coprire con panno umido e lasciare lievitare fino al raddoppio, per me 2 ore  e mezza.

Riprendo l'impasto, lo divido a metà e lo stendo sottile con il mattarello, ricavo i triangoli li farcisco con la crema pasticcera a temperatura ambiente, li chiudo, spennello con tuorlo e latte sbattuti e li metto a lievitare ancora 2 ore e mezza.

Infornare a forno preriscaldato a  180 gradi per 15 / 20 minuti.


Nota:
se non si ha questo lievito si può usare 15 gr di lievito di birra fresco
se non si farcisce con la crema aumentare lo zucchero a 150 gr totali.
la patata si può omettere ma bisogna regolare i liquidi, è possibile usare latte di soia per una maggiore sofficità.
Dopo 2 giorni sono ancora morbide!!!!

Biscotti Gufo





Girando nel web mi sono imbattuta in questi bellissimi biscottini proposti da Maria Clelia del blog
 Crocedelizia  potevo non farli?
Nel suo post troverete anche i passaggi per realizzarli!


Ingredienti:

Frolla bianca:
250 gr farina con amido
1 uovo
125 gr zucchero
125 gr burro salato

Frolla scura:
200 gr farina 00
50 gr cacao
1 uovo
125 gr zucchero
125 gr burro salato

1 albume

Per decorare
anacardi naturali
gocce di cioccolato

Impastare separatamente le frolle, avvolgere con pellicola e mettere in frigo 30 minuti.

Riprendere la frolle.
Per comodità le divido a metà per lavorarle

Stendere la frolla bianca a mezzo centimetro, spennellare di albume

Con la frolla scura fare dei cilindri dallo spessore regolare.

Appoggiare il cilindro sulla frolla e dare un solo giro, saldare bene i bordi e passare in freezer un'ora.

Quando i salsicciotti sono ben induriti tagliare delle fette dello spessore di mezzo centimetro, disporle sulla placca affiancandole e perchè rimangano attaccate spennellare i bordi prima di albume

Completare con le gocce e gli anacardi.

Accendere il forno a 180.

Rimettere tutto in frigo, finchè il forno non va in temperatura, e infornare per circa 12/13 minuti.

Note importante:

1 albume è importante perchè fa da colla
2 il passaggio in freezer è fondamentale, altrimenti tagliando le fette i salsicciotti di schiacciano.
3 non mettere lievito, se no perdano la forma
4 pizzacate il bordo esterno dell'impasto bianco per un effetto più realistico!
la farina con amido si trova in commercio è farina 00 + amido di frumento.
l'amido su 1 kg di farina è il 30%, in questo caso sarebbe 175 farina + 75 amido. 

oppure si può fare tutta farina 00. oppure 200 farina 00+50 amido.

Grazie a Stefania del blog Crema e Panna per aver provato la ricetta, qui trovate il suo bellissimo post.


Cake irish whiky




Buon sabato!
In questi giorni ho sfornato questo plumcake...altamente alcolico!! raramente uso liquori nei dolci ma ogni tanto penso si possa fare!! Io non l'ho assaggiato..sono astemia totale, l'unica cosa che bevo è l'acqua, però chi non lo è lo ha gradito molto!
L'esterno è croccantino, e interno morbidissimo!
Fate attenzione a coprire con carta argentata la superficie, altrimenti di biscotta...nel mio si vede un pò!


stampo plum cake Guardini 25x11

300 gr farina con lievito 
1 pizzico di bicarbonato
2 uova
200 gr zucchero
150 gr burro
100 gr cioccolato fondente
70 ml crema al whisky (Bayles)
40 ml whisky

Sciogliere a bagnomaria burro e cioccolato, mettere da parte.

Imburrare lo stampo e cospargerlo di pangrattato, metterlo in frigo

Accendere il forno a 180 gradi

Montare le uova con lo zucchero finché risulteranno spumose unire alternando farina, composto di burro e cioccolato sciolto e liquori.

Riprendere lo stampo e versare il composto.

Infornare per 50 minuti totali, verificando la cottura con una stecchino.
Dopo 35 minuti di cottura ho coperto con carta argentata.


Sfizi alla frutta secca





La ricetta l'ho presa dal libro Oggi cucino io di Antonella Clerici e Anna Moroni, che poi il libro è di mia suocera solo che alla fine è sempre a casa mia...il libro eh!!^_^
Impasto particolare frutta secca, farina e lo stracchino, a mio avviso si può benissimo sostituire con altro formaggio tipo philadelphia o anche panna fresca dosando sempre lentamente per vedere quanto assorbe la farina!
E' possibile sostituire o unire noci o anacardi sempre nella misura di 20 gr diminuendo la farina.

320 gr farina 0
20 gr pinoli
20 gr mandorle
20 gr pistacchi
20 gr nocciole
150 gr stracchino a temperatura ambiente
75 gr latte
50 gr parmigiano grattugiato
1 cucchiaio d'olio e.v.o.
8 gr sale

Tritare la frutta secca e impastare con il resto degli ingredienti dosando il latte lentamente per vedere quanto ne assorbe l'impasto.
Stendere il composto in una sfoglia sottile e ritagliare le forme a piacere

Accendere il forno a 200 gradi.

Rivestire con la carta 3 placche  e depositare   l'impasto tagliato.

Infornare per circa 12 minuti 
Li ho spolverati anche sopra con un pò di sale.

Se non si stendono sottili non vengono croccanti, per tanto se vi capita questo piccolo problema, mettere il tutto in forno con funzione a ventilato a 50 gradi sportello socchiuso e controllare la giusta croccantezza!


Tortelli al prosciutto crudo








Mica solo lievitati e dolci, anche la pasta fresca è una cosa che mi piace fare molto! Stavolta ho fatto dei tortelli con ripieno al prosciutto crudo.
Leggendo un pò sul web ho trovato un pò di informazioni, se avete voglia di leggere andate a vedere la storia dei tortellini.
Va beh sono da migliorare, in ogni caso il risultato finale ci ha molto soddisfatto.


ingredienti per circa 75 tortellini

80 gr semola rimacinata di grano duro
120 gr farina 0
4 tuorli
1 uovo intero
2 cucchiai d'acqua al bisogno

Ripieno
90 gr prosciutto cotto
45 gr prosciutto crudo di Parma
1 tuorlo
1 albume q.b.

Impastare gli ingredienti per la pasta e mettere da parte avvolto da pellicola.

Ripieno
Prima di tutto ho acquistato un prosciutto crudo con meno sale possibile e l'ho fatto tagliare sottilissimo.
Averlo sottile permette di frullarlo bene e non trovare bricioline

In un frullatore mettere i prosciutti e il tuorlo avviare finchè si ottiene una poltiglia e unire pian piano anche l'albume necessario ad  ottenere un composto ben frullato.

Non ho messo sale ed è andato benissimo così.

Stendere la pasta con la macchinetta fino al numero 7 (io ho una marcato)
per comodità stendo la pasta un pò per volta e confeziono i tortelli, in questo modo la pasta non si secca.

Ho  ritagliato quadrati da 4 cm di lato e da 5,5.

Man mano che li confeziono li metto su dei canovacci spolverati di farina di riso.

Quando si sono seccati li congelo sempre lasciandoli in un vassoio e poi li passo in un sacchetto, al bisogno li cuocio da congelati.

Cottura:
mettere a bollire l'acqua e salare, quando bolle abbassare la fiamma e mettere i tortellini, far riprendere il bollore per qualche minuto.
In questo modo se la cottura non è aggressiva non si rompono.

Qui li ho conditi con burro e parmigiano....e per mia figlia pure un pò di panna!!

Nota:
l'uso dei tuorli nella pasta la rende più elastica.









Biscotti farro e avena






La ricetta di questi biscotti l'ho presa da un vecchio giornale, l'originale però non mi convinceva tanto ne sulle dosi ne sugli ingredienti, così decido di apportare delle modifiche.
Vi dico subito che  malto e miele abbinati alla farina d'avena donano un gusto particolare, croccantini fuori morbidi dentro, s'inzuppano senza rompersi e con il latte al cacao ci stanno bene, e vi confermo che hanno superato il test colazione alla grande!!!^_^

Naturalmente questi 2 dolcificanti possono essere sostituiti da 60 gr di zucchero semolato o di canna,  si può arricchire l'impasto con della granella di nocciole e  l'amido può essere sostituito da altro amido, di mais o frumento.

Un piccola precisazione sulla farina d'avena: questa farina  e' ottenuta dalla macinazione e dal successivo abburattamento del chicco di avena. I fiocchi sono solitamente precotti e fioccati. La farina di fiocchi potrebbe non lievitare perché il glutine potrebbe essere inattivo se e' precotto.
E' possibile ridurre anche la farina d'avena e aumentare quella di farro per differenza!

Nel blog trovate degli altri deliziosi biscottini al malto, biscotti avena e nocciole, un plum cake avena e arancia, biscotti avena e gocce di cioccolato,

ingredienti:
100 gr farina di farro
100 gr farina d'avena
10 gr latte in polvere
50 gr amido di riso
1 bustina di lievito per dolci
30 gr malto di grano
30 gr miele d'acacia
30 gr zucchero di canna
1 uovo
30 gr olio di mais
30 gr burro morbido
3 cucchiai d'acqua

zucchero di canna per avvolgerli

Gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente

Accendere il forno a 180 gradi.

Nell'impastatore metto gli ingredienti nell'ordine indicato lasciando per ultima l'acqua da unire solo se serve per amalgamare.

Con le mani prelevo palline da 10 gr , le passo nello zucchero di canna e le metto nella placca del forno, foderata con l'apposita carta.

Infornare per circa 18 minuti le 2 placche una alla volta.



Sfogliata con patate e riso





Oggi vi propongo una torta salata alla quale non manca proprio niente! Della serie svuota frigo/dispensa!!^_^
Buon appetito!!

Ingredienti per uno stampo diametro 24

1 rotolo di pasta sfoglia
1 patata media
60 gr riso (peso a crudo)
fettine di prosciutto cotto
240 gr panna fresca
1 uovo
parmigiano grattugiato

Lessare la patata e schiacciarla con lo schiacciapatate
lessare il riso in acqua salata, scolarlo condirlo con una noce di burro e parmigiano grattugiato.
Mescolare i 2 composti.
Nel frattempo accendere a 200 gradi il forno
Rivestire lo stampo con la carta e la sfoglia, alla base mettere le fette di prosciutto cotto.
Sbattere la panna con l'uovo, unire il tutto al composto di riso e patate, versare sopra al prosciutto e infornare per circa 40 minuti.

Tortine morbidissime con ovomaltina e acqua frizzante




Dopo l'aranciata e la coca cola nei muffin non poteva stare fuori dai miei esperimenti l'acqua frizzante!^_^
Vengono morbidissime e friabilissime, a mia figlia sono piaciute davvero tanto!!!

Ingredienti per 14 tortine

100 gr acqua frizzante
240 gr panna fresca
100 gr zucchero
60 gr burro salato morbidissimo

250 gr farina con amido
6 gr di misura stevia
50 gr ovomaltina
10 gr latte in polvere
1 bustina di lievito per torte salate

cioccolati granperle sperlari fondente con granella di torrone

Gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente

Accendere il forno  a 180 gradi.

Prendere i cioccolatini e tagliarli a metà e metterli da parte

In una ciotola setacciare insieme la farina, la stevia, l'ovomaltina, il latte in polvere e il lievito.
Mettere da parte.

In un'altra ciotola sbattere la panna, lo zucchero, il burro e l'acqua.

A questo punto versare le polveri nei liquidi e mescolare velocemente.

Versare il composto nei pirottini posizionati dentro allo stampo.

Porre al centro di ogni composto mezzo cioccolato, infornare per circa 20/22 minuti fare la prova stecchino.

Nota:
 se non si ha la farina con amido mettere 175 gr di farina +75 gr di amido di frumento
oppure  solo 250 gr di farina 00
6gr di stevia corrispondono a 50 gr di zucchero
per le info sulla stevia andare a vedere la crostata al mais e limone


Ciambelle biscottate





Mi sembrava giusto chiamarle ciambelle e non friselle in quanto non ho seguito una ricetta specifica delle friselle ma una ricetta nata in base alla mia esperienza con i lievitati.
Solo nella forma mi sono ispirata alle friselle per il resto la ricetta è una mia libera interpretazione...molto apprezzata!!^_^
Per le info sulla pasta di riporto di rimando in questo post.

ingredienti

500 gr manitoba
5 gr lievito di birra fresco
14 gr malto in polvere
14 gr latte in polvere
290 gr acqua frizzante
300 gr pasta di riporto
14 gr sale
3 cucchiai olio di mais

Per prima cosa tirare fuori dal frigo la pasta di riporto e lasciarla a temperatura ambiente almeno 1 ora.

Nella macchina del pane con programma impasto e lievitazione mettere la farina, il lievito, il malto il latte in polvere circa metà acqua e avviare, unire la pasta di riporto.
Dopo qualche minuto unire l'olio e il sale.
E la restante acqua, anche se vi consiglio di dosarla lentamente perchè la quantità potrebbe variare in base al tipo di farina usata.

Lasciare lievitare fino al doppio, per me 2 ore.

Poi riprendere l'impasto tolgo circa 400 gr e questa sarà la mia pasta di riporto che userò per altre ricette, la ripongo in un contenitore di vetro con coperchio e la metto in frigo.

Con la restante pasta ricavo 7 ciambelle del peso circa di 120 grammi.

Perchè mantengano il buco in lievitazione metto al centro una pallina di carta argentata.

le spennello d'olio e lascio lievitare ancora 1 ora.

Inforno a 180 gradi per circa 15 minuti, devono restare bianche.

Poi le sforno aspetto che si raffreddino e le taglio.

Le metto sulla griglia del forno con la parte tagliata verso l'alto, accendo a 50 gradi con funzione ventilato e lascio lo sportello socchiuso.

Le faccio asciugare per circa 40 minuti, ognuno poi si regolerà in base al proprio forno.

Condimento:
tonno sottolio, capperi dissalati, rucola, pomodorini datterini provola dolce.

Prima di farcirle le ho leggermente bagnate usando uno spruzzino con l'acqua.

Crostata con semola e farina integrale





Buondì, abbiamo preparato la merenda!
E che merenda, sana e nutriente...se siete verso nord la gusterete all'albicocca, se siete verso sud al ribes rosso... si perchè ormai io e Rossella siamo una società a distanza ^_^ e quando decidiamo di fare merenda insieme non ci ferma nessuno!!!
Ancora una volta la nostra amicizia ci avvicina con una ricetta fatta insieme,  ci piace scambiarci idee e consigli su ingredienti e ricette, e poi mettere le mani in pasta!!
Questa amicizia per me non ha prezzo, troppo bella per non essere vissuta e spero di riuscire un giorno ad incontrarla di persona!!!
Alla prossima Amica!!!

 La sua ricetta nel suo blog Le delizie di casa mia.

ingredienti stampo apribile diametro 26

300 gr semola rimacinata di grano duro
100 gr farina integrale di grano tenero macinata a pietra
200 gr burro salato
200 gr zucchero di canna
1 bustina di cremortartaro (17gr)
1 uovo
1 cucchiaio d'acqua se serve

un vasetto da 350 gr di confettura di albicocche

Accendere il forno a 175 gradi

impastare burro e zucchero, unire l'uovo poi le farine e il lievito, l'acqua se serve.

Sbriciolare parte dell'impasto su fondo e bordi, stendere la confettura e completare con altro impasto sbriciolato

Infornare per circa 35 minuti.

Nota:
ho avanzato un pò di pasta e ho fatto dei biscotti, circa 20
a piacere si può aumentare la confettura per uno strato più alto






Mini panini al nero di seppia e mousse al salmone





Era da un pò che avevo in mente di realizzare dei bocconcini al nero di seppia  con una farcitura cremosa, e così prendendo spunto dalla torta di pane al nero di seppia ho impastato e sfornato questi mini panini.
Il gusto di seppia non si sente, e vi dirò che oltre a essere buoni con la mousse proposta sono buoni anche una bella fetta di prosciutto crudo!!
Se invece volete fare dei crostini neri nel blog trovate un pane nero  fatto nella macchina del pane


Ingredienti per 25 pezzi

6 gr lievito di birra fresco
50 gr farina W330 (oppure manitoba)
200 gr farina 0
6 gr zucchero
3 gr sale
15 gr burro leggermente salato morbido
8 gr di nero di seppia (2 bustine)
40 gr acqua
100 gr latte

+15 gr di burro normale per sfogliare

nella macchina del metto le farine, lievito e zucchero unisco l'acqua e avvio il programma impasto e lievitazione.
Successivamente unisco il nero di seppia, il burro, il sale e il latte necessario ad ottenere un composto omogeneo.
Lascio lievitare 2 ore.

Poi riprendo e stendo un rettangolo, spalmo di burro e pratico le pieghe come per la pasta sfoglia, mettendo in frigo ad ogni passaggio per 3 volte.

Poi stendo e taglio i rettangoli, li metto nella placca del forno, li spennello di latte e li lascio lievitare ancora 30 minuti.
Inforno a forno preriscaldato 200 gradi per 10 minuti.

Mousse:

100 gr di salmone affumicato
prezzemolo
70 gr robiola.

Frullare bene  fino ad ottenere una crema, mettere il tutto in una sach a poch.

Tagliare i panini, farcirli e servirli.

Nota:
i panini si possono anche fare il giorno prima e farcirli poco prima di servire.







Biscotti orzo e caffè






Qualche pomeriggio fa Rossella mi "invita" a fare merenda con con dei biscottini, mi dice come li ha fatti e mi propone di rifarli...secondo voi quanto ci tempo ci ho messo????  Nemmeno 24 ore ed erano già belli sfornati e pronti per essere gustati.
Non è la prima che  facciamo le ricette insieme e sapendo che le sue proposte incontrano molto spesso i miei gusti sono andata sul sicuro, e ho fatto bene perchè non sono buoni, di più!!!!!!
Riporto la ricetta di come li ho fatti io, per la versione originale vi mando nel suo blog Le delizie di casa mia.


Ingredienti:
100 burro morbidissimo
100 burro salato morbidissimo
100 farina d'orzo
100 farina 00 (io ho messo farina 0)
200 farina integrale di frumento macinata a pietra
2 cucchiaini di lievito per dolci rasi  ( 8 gr)
200 gr zucchero di canna
30 gr caffè espresso freddo *
1 uovo piccolo

 Chicchi di caffè ricoperti al cioccolato


Nella ciotola del Ken mettere il burro e lo zucchero avviare l'impasto, unire l'uovo e di seguito le farine, da ultimo il caffè, per me 15 grammi*
Appena l'impasto si è formato ho fatto delle palline da 10 grammi (le ho pesate tutte!) appiattile e al centro inserire il chicco di caffè.
Ho messo tutte le palline in 3 placche e le ho messe in frigo.
Ho acceso il forno  a 180 gradi e appena è andato in temperatura ho infornato una lastra alla volta per circa 20/22 minuti.

Nota:
la dose di caffè varia dalle dimensioni dell'uovo quindi dosarlo lentamente!

Crostata al mais e limone





Da un pò di tempo sul web girano delle ricette con l'uso della Stevia negli ingredienti, incuriosita
per prima cosa,  sono andata nel sito http://www.misurastevia.it/, e mi sono informata sul prodotto.

Nel sito è spiegato che "La stevia è un'erba che dolcifica in modo naturale, senza calorie né glucosio
Nelle sue foglie si trovano due componenti: stevioside e rebaudioside A (reb A), che hanno un potere dolcificante 300 volte superiore a quello dello zucchero.
Questa pianta millenaria è una formidabile alleata per dolcificare in modo naturale e senza calorie."

Poi l'ho acquistata  l'ho provata come semplice dolcificante...e poi...beh e poi volevo provarla anch'io nei dolci.
Però non mi era chiaro il suo utilizzo nelle ricette rispetto allo zucchero...così ho fatto un giro di domande a chi l'ha già provata, Lei è stata gentilissima nel darmi i consigli per l'uso corretto.

Quindi se volete provarla considerare poco più di un decimo rispetto allo zucchero (es. 50gr di zucchero = 6gr di stevia).
Un consiglio è di sostituire nelle ricette solo parte dello zucchero totale, tipo metà e metà con la stevia in modo da non avvertire il possibile retrogusto di liquirizia.
Se si impasta per una frolla non ci sono problemi, si procede come al solito, ma per i dolci non montarla con le uova, perchè diventano liquide anzichè spumose.
Va setacciata con la farina, e le uova si montano con lo zucchero..già provato....vedrete prossimamente delle tortine!!^_^

Ingredienti per una tortiera diametro 24

200 gr farina con lievito
100 gr farina di mais fumetto
100 gr zucchero
6 gr di stevia misura (barattolo da 40 gr in polvere)
100 gr burro salato
1 uovo
Farina di pistacchio

Ripieno:
2 yogurt al limone pari a 230 gr
240 gr panna fresca
40 gr amido di riso
20 gr zucchero
Sbattere tutto a freddo e mettere da parte.

Foderare la teglia con carta forno.

Impastare le farine con burro, zucchero e stevia, unire l'uovo e pochissima acqua.
Porre in frigo.
Preparare il ripieno.

Accendere il forno a 180 gradi
Riprendere e usare parte della frolla per rivestire la teglia, versare il composto di yogurt
Alla frolla rimasta unire un pò di granella di pistacchio e sbriciolare sopra al ripieno.
Infornare per circa 30 minuti
Una volta raffreddata conservare in frigo.

Note:
se no si ha la stevia mettere in totale 150 gr di zucchero
Scusate ma io sono  abituata a pesare tutto e sono pure pignola,  la panna dovrebbe essere 250 grammi dico dovrebbe perchè così è scritto, ma ogni volta la peso perchè non è mai 250 grammi!
Stessa cosa per lo yogurt raramente il peso di 2 yogurt corrisponde a 250 grammi.


Filoni con babeurre







Girando tra i blog mi sono imbattuta in una ricetta di un pane particolare, precisamente Le pain au babeurre.
In questo post viene  spiegato che  "questa particolare ricetta è caratteristica delle regioni dell’estremo nord della Francia. Il babeurre è una specie di latticello fermentato, ottenibile dalla miscelazione in parti eguali di un formaggio ricco di fermenti lattici come lo stracchino e lo yogurt magro naturale."
Incuriosita lo provo apportando qualche piccola modifica...ottenendo 4 filoni di pane gustoso, adatto a formaggi, salumi o marmellate.
E' possibile usare il solo latticello  in sostituzione dei 400 grammi dati dallo stracchino e yogurt anche se vi consiglio di diminuire la quantità di latticello di almeno la metà, usando quindi 200 gr di latticello la farina e il lievito, perchè l'impasto potrebbe risultare eccessivamente liquido e poi, come al solito, dipende da quanto é grasso il latticello che si usa.

mattino ore 6,30
200 gr stracchino 
200 gr yogurt naturale intero
50 gr farina di farro integrale
10 gr di lievito di birra fresco

mescolare gli ingredienti, coprire con pellicola e lasciare a temperatura ambiente

Al pomeriggio ore 15

Unire al composto precedente:
600 gr di manitoba
14 gr di sale
200 gr d'acqua.

Impastare per bene facendo attenzione ad ottenere un composto soffice e non appiccicoso.
Lavorare a lungo l'impasto per favorire lo sviluppo del glutine.
Una cosa importante è dosare lentamente l'acqua per vedere quanta ne assorbe la farina.
Dopo almeno 20 minuti d'impastamento modellare il pane in filoni, spennellare con un'emulsione di olio e acqua e porre a lievitare per circa 2 ore, deve raddoppiare.
Tra un filone e l'altro ho messo della carta argentata per evitare che si attaccassero.
Infornare a 180 gradi per circa 30 minuti.

Nota:
l'originale prevedeva farina di frumento integrale e yogurt magro.

Torciglioni al sesamo e anacardi






Per un aperitivo un pò diverso ho fatto questi torciglioni di pasta sfoglia..secondo voi quanto possono essere stati nel vassoio?....molto poco!!!^_^

ingredienti:
250 gr di pasta sfoglia
40 gr di semi di sesamo
50 gr anacardi al naturale
1 cucchiaio di groviera grattugiato (facoltativo)

per spennellare
1 tuorlo, acqua

Diluire il tuorlo con 1 cucchiaio d'acqua
Tritare gli anacardi e mescolarli al sesamo e al formaggio

Stendere la pasta sfoglia, e spennellarla con il tuorlo e l'acqua, distribuire sulla pasta 3/4 del composto di anacardi.

Fare una leggera pressione, e piegare la pasta a metà dal lato lungo, lasciando il ripieno all'interno.

Tagliare con un coltello delle strisce di pasta larghe 1,5 cm circa, attorcigliarle su se stesse, spennellare ancora con il tuorlo e cospargere con il composto lasciato da parte.

Porre in frigo 30 minuti.

Accendere il forno a 200 gradi, e quando  è in temperatura infornare fino a doratura, circa 15/20 minuti ma regolarsi con il proprio forno.





Biscotti orzo e farro







Buondì!! questo week end ho sfornato un pò di biscotti!! Per servirli li ho riposti in questa scatola di latta che ho acquistato al super, mi piaceva troppo per lasciarla la!^_^
Anche in questi biscottini c'è un bel mix di ingredienti, perfetti a colazione a merenda o un dopo un bel caffè!!!

Ingredienti:

60 gr zucchero di canna
140 gr zucchero semolato
190 gr burro salato morbido
10 gr sciroppo di glucosio

30 gr farina d'orzo
30 gr amido di riso
30 gr farina di farro
10 gr latte in polvere
400 gr farina con lievito Molino Rossetto
70 gr vino bianco secco

 Accendere il forno a 180 gradi

Nella ciotola del kenwood, mettere i primi 4 ingredienti e avviare l'impasto, di seguito unire a cucchiai le farine e da ultimo il vino bianco necessario ad ottenere un impasto omogeneo.

Foderare 3 placche da forno con la carta.

Prelevare dall'impasto piccole porzioni da 10 grammi (le ho pesate tutte), passarli nello zucchero e infornare per circa 18/20 minuti.

Note:
il vino bianco non si sente, ve lo dice un'astemia al 100%
il glucosio e il latte in polvere sono facoltativi.








Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo blog non rappresenta un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione, verranno insidacabilmente rimossi.
Autorizzo la pubblicazione delle mie foto e ricette a condizione venga sempre inserito un link a questo blog
Copyright © Federica Simoni