Piccole stanghette alla birra




Ricordate i "panini Laugen"? ecco questi sono una variante che proviene sempre dal libro
 "il pane delle Dolomiti",  ma ho fatto qualche modifica..ad esempio ho messo a bagno la farina d'orzo e  ho usato metà birra e metà acqua.
Si tratta di un pane particolare, che viene fatto nei paesi del sud Tirolo e che può essere formato come panini, come baguette oppure come bretzel, quei bei panini a forma di fiocco, avete presente?
Si ottiene un pane dalla crostina croccante e  molto morbido dentro
Il gusto della farina d'orzo si sente, pertanto se non piace si può sostituire con farina 00.

Ingredienti  totali per circa 20 panini da 45 gr

100 gr di farina d'orzo integrale
400 gr farina 0
15 gr lievito madre Ruggeri oppure 15 gr lievito di birra fresco
15 gr zucchero
10 gr sale
50 gr burro morbido
150 gr acqua a 50 gradi
120 + 15 gr grammi birra Heineken

Soluzione di bicarbonato:
1 litro d'acqua
8 cucchiaini di bicarbonato
2 cucchiaini di sale fino

Procedimento:

per prima cosa mettere a bagno la farina d'orzo quindi:
100 gr farina d'orzo
150 gr acqua a 50 gradi
mescolare bene e coprire con pellicola. Lasciare a t.a. per 12 ore.

Lievitino
100 gr farina 0
15 gr lievito madre
15 gr zucchero
120 birra
Impastare il tutto, coprire con panno umido e fare lievitare fino al doppio.
Questo passaggio lo faccio direttamente nella macchina del pane.
Lascio lievitare 2 ore e mezza

Poi all'impasto lievitato unisco la farina d'orzo, la farina 0, il sale avvio il programma solo impasto e lievitazione e unisco lentamente il burro, quando quest'ultimo è stato assorbito unisco gli altri 15 grammi di birra.
Attenzione unire i liquidi solo se servono, perché come sempre dipende da che farine usate.

Lasciare lievitare  per circa 45 minuti.

Poi dividere in 20 pezzi, stendere a filoncino.

Preparare la soluzione di bicarbonato e quando bolle tuffare 4 panini alla volta lasciandoli per 30 secondi, scolarli e posizionarli sulla placca del forno foderata di carta.

Pratico i tagli con un coltello ben affilato e lo infarino ogni volta.
Poi li spennello con un uovo sbattuto mescolato a un cucchiaio d'acqua. (questo passaggio è facoltativo)
Cospargo di semi di sesamo e  li lascio riposare ancora 45 minuti

Inforno a 200 gradi per 10 minuti e poi abbasso a 180 gradi per altri 20 minuti.
Ognuno si regoli con il proprio forno.

Nota:
se si usa il lievito di birra i tempi potrebbero cambiare un pò in + o in meno, perchè come sapete dipende sempre dalla temperatura che ci si trova al momento di panificare.



35 commenti:

  1. La mia dolce fornaia.. no dico, queste sono la fine del mondo.. un giorno mi dirai come fai!! Grazie della ricetta, le devo provare!! TVB!

    RispondiElimina
  2. Che dire tesoor bello, ogni volta che passo da te e come entrare in una panetteria che profuma di pane appena sfornato..un paradiso dei sensi e sono certa che queste stanghette sono una delizia!!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  3. E pure questi li aggiungo alla lista. Devo solo prendere coraggio a fare il tuffo del panino! Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  4. Da provare, assolutamente!!!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  5. Sei troppo, troppo brava.
    Ma sono contenta di avere la farina di orzo per rifarli ;-)

    RispondiElimina
  6. Madre mía que pasada de panecillos, para volverte loca.
    Besicos,

    RispondiElimina
  7. Chissa' che profumo devono avere con l'aggiunta della birra. Te ne rubo uno per il pranzo :)

    RispondiElimina
  8. Con la birra ho qualche problema, quindi per oggi ti lascio un abbraccio e tantissimi baci!!!

    RispondiElimina
  9. Ciao, dei filoncini croccanti e perfetti da mangiare appena sfornati!
    Particolari con la birra!
    bravissima come sempre.
    bacioni

    RispondiElimina
  10. Mi sembra di sentirne l'odore...fantastico!

    RispondiElimina
  11. Son meravigliosi!!!! baci e buon inizio settimana :-)

    RispondiElimina
  12. Bellissimi! Prendo nota immediatamente.
    A presto,
    Alessandra

    RispondiElimina
  13. tesoro sai sempre come stupirci con i tuoi lievitati... troppo buoni, perfetti direi e tu come sempre super brava! la birra tra l'altro è l'unica bevanda alcolica che reggo un pochino e non ho mai provato nelle preparazioni! non mancherò!!:* ti abbraccio tesoro buona settimana:*

    RispondiElimina
  14. Te l'ho già detto, a te i forni professionali ti fanno un baffo!!!

    RispondiElimina
  15. Che bel colore hanno, in pratica si sbollentano come i bretzel! la segno !

    RispondiElimina
  16. sono bellissime Fede, chissà che sapore pazzesco!!

    RispondiElimina
  17. un colore meraviglioso che invoglia a dire mordimi! Chissà che croccantezza quella crosticina dorata......

    RispondiElimina
  18. farina d'orzo? interessante, gli originali mi piacciono un sacco e sono sicura che anche la tua versione sarà buonissima!!! ciao :-)

    RispondiElimina
  19. che belli!!e chissa' che buoni...infatti ti rubo la ricetta e anche la stanghetta :-) buona settimana

    RispondiElimina
  20. ciao federica! la farina d'orzo...mai provata ;) me la segno e proverò questa ricetta, sembrano buonissimi ^_^

    RispondiElimina
  21. bellissimi.. io mi prendo quello con la crosticina più croccantosa

    RispondiElimina
  22. ciao Fede
    perdonami cara per l'assenza.. il raduno blogers mi ha un pò "rapita", mi sono persa qualcosa ma ora vado a sbirciare. come sai, io con la lievitazione nisba, però adoro ammirarti. mi basta guardare che sento il calore e profumo ^_^

    RispondiElimina
  23. Genial estos panes. Un besazo.

    RispondiElimina
  24. ecco stasera un bel pane cosi' lo vorrei da mangiare!!! strepitoso!!!
    baciotti

    RispondiElimina
  25. Belli e croccanti e chissà che buoni. Un abbraccio, buona serata Daniela.

    RispondiElimina
  26. Ciao!Se passi da me c'è un pensierino per te!
    Baci baci!

    RispondiElimina
  27. ma guarda che splendidi paninetti!:)splendidi,sei bravissima!bacione

    RispondiElimina
  28. che meraviglia hai le mani d'oro

    RispondiElimina
  29. certo che li ricordo! e questi di oggi ci andranno accanto! :-) che bellissimi non sono?!?!?!

    RispondiElimina
  30. ma quante te ne inventi, un vulcano , sei una forza della natura! una ricetta meglio dell'altra , bravissima! un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  31. Grazie a tutti del vostro passaggio!!!!

    RispondiElimina
  32. Cara Fede ma la lista delel tue ricette da fare è troooopppooooo lunga :-D vabbè aggiungo pure questa hihihihi
    smack!

    RispondiElimina
  33. Molto particolari,e dall'aspetto piuttosto appetitoso!
    :)

    RispondiElimina

Ciao, grazie per il tuo commento.
Mi fa piacere ricevere anche le tue critiche!
Non esitare a darmi qualche dritta!
Federica
Commenti anonimi se non firmati verranno rimossi.
Commenti con link attivi e inattivi di qualsiasi genere verranno rimossi
Commenti con pubblicità a contest o altro verranno rimossi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo blog non rappresenta un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione, verranno insidacabilmente rimossi.
Autorizzo la pubblicazione delle mie foto e ricette a condizione venga sempre inserito un link a questo blog
Copyright © Federica Simoni