Gnocchetti di semolino






Oggi ho preparato un buonissimo primo piatto usando il semolino.

Ma cos'è il semolino e qual'è la differenza tra semolino e semola rimacinata?
La semola e il semolino sono la stessa cosa ciò che li differenzia è una questione di granulometria.
La semola rimacinata di grano duro è macinata più fine e serve per pane pizze pasta e dolci particolari, il semolino è ideale per i classici gnocchi alla romana e minestrine.


Farina Molino Rossetto


Per questi gnocchetti ho preso spunto qui, io ho solo eseguito un terzo della ricetta.

Ingredienti per 2 persone

165 ml acqua
165 ml latte
85 g semolino
1 tuorlo
15 g burro
20 g parmigiano grattugiato

Quando i liquidi hanno raggiunto l'ebollizione versare il semolino "a pioggia", come per fare la polenta.
Sempre mescolando, fare cuocere qualche minuto, finché la polentina non si stacca dalle pareti della pentola.Togliere dal fuoco e incorporare il burro mescolando bene.
Lasciare intiepidire e aggiungere il tuorlo.
Amalgamare bene poi unire parmigiano.

Lasciare raffreddare. Poi riprendere e formare delle palline del peso di 8 g
Cuocere in acqua salata un po' per volta e scolare quando vengono a galla.
Condire con sugo di pomodoro e parmigiano

Nota:
è possibile usare tutta acqua o tutto latte.

30 commenti:

  1. Cara Federica, che piatto invitante, sicuramente sa svegliare l'appetito a chi le manca.
    Ciao e buona serata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Mi piacerebbe provarli...l'aspetto è invitante :p

    RispondiElimina
  3. Buoni lì mangerei volentieri stasera a cena. Baci cara

    RispondiElimina
  4. Ehh ma chissà quanto son buoni!!!!!! hai nominato gli gnocchi alla romana.. accidenti sono romana.. eppure non li ho mai fatti! :-*

    RispondiElimina
  5. WOW che voglia di provarli

    RispondiElimina
  6. love these gnocchi Fede!!!
    Che buono!
    baci

    RispondiElimina
  7. Devono essere strepitosi :-P Mi hai fatto venire una voglia pazzesca di gnocchi :-P

    RispondiElimina
  8. Piccoli Soli, sono meravigliosi Fede... e Grazie per la spiegazione, prendere coscienza dei prodotti, delle differenze e del loro utilizzo fa davvero bene... :) mi segno la ricetta e appena compro il semolino li provo! gli gnocchi alla romana qui piacciono tantissimo, ma non so perchè li preparo poco... sarà che il forno è sempre pieno di torte? :D queste si cuociono in acqua... dunque sono perfetti :) un abbraccio immenso a te :**

    RispondiElimina
  9. a suo tempo le feci anch'io quelle palline "quanti modi di fare e rifare"
    fortuna me le hai ricordate, vale davvero la pena di portarle di nuovo in tavola.ora mi è venuta una gran voglia di gnocchi
    un bacio, buona serata

    RispondiElimina
  10. Ma sono bellissimi in forma rotonda, da provare! Un bacione

    RispondiElimina
  11. Che belli,perfetti viene proprio voglia di provarli,buona serata

    RispondiElimina
  12. che cariniiiiiiiiii!! devono essere anche tanto buoni.... posso una forchettata??

    RispondiElimina
  13. Che bella idea! Da provare sicuramente!

    RispondiElimina
  14. in genere li faccio con le patate ma devo provare con il semolino

    RispondiElimina
  15. che gustosa proposta Federica, me la segno, un bacione

    RispondiElimina
  16. Mai fatti così Fede... di solito li faccio alla romana! Ottima idea, grazie!!!

    RispondiElimina
  17. Ecco, non conoscevo la differenza tra semola e semolino. Adesso che la so, so anche che per rifare questi bellissimi gnocchi mi occorre il semolino e non posso sostituirlo con la semola che ho in casa. Devo provvedere :)

    RispondiElimina
  18. Adori gli gnocchi di semolino e mi piacciono tanto presentati così!

    RispondiElimina
  19. Sembra gustosissimi Fede!!
    Mi hai fatto venir fame anche a quest'ora ! :P
    Baciotti
    Sere

    RispondiElimina
  20. Sai che non ho mai provato gli gnocchi di semolino? mi piace questa forma tonda rispetto alla classica a dischetti

    RispondiElimina
  21. CHISSA' CHE BUONI E CHE CARINI, TONDI E TUTTI UGUALI, BRAVA!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  22. ma quanto sono belli e golosi!!non li ho mai fatti...brava Fede!! un bacio e buona serata ^;^

    RispondiElimina
  23. Ottimi! È un po' di tempo che ho del semolino in dispensa, ma non volevo usarli per i soli gnocchi alla romana. Li farò anche io, tutta acqua. Buona serata!

    RispondiElimina
  24. I miei figli vanno matti per gli gnocchi di semolino, tondi come li hai fatti tu sono la loro forma preferita. Buonissimi.
    BAcioni

    RispondiElimina
  25. Fantastici questi gnocchetti Fede!!! Mi piace molto anche come li hai conditi

    RispondiElimina
  26. belli e squisiti, poi che perfezione Fede, complimentissimi!
    Un bacione e buona giornata

    RispondiElimina
  27. Sono una genialata! Invitantissimi!

    RispondiElimina
  28. Bellissimi e poi gustosi. Sono davvero perfetti.
    Complimenti Federica, hai realizzato un primo piatto molto invitante :)

    RispondiElimina
  29. mi ispirano molto ! un abbraccio ciao Reby

    RispondiElimina
  30. Questi voglio proprio provarli visto poi che mi è avanzato un po' di semolino

    RispondiElimina

Ciao, grazie per il tuo commento.
Mi fa piacere ricevere anche le tue critiche!
Non esitare a darmi qualche dritta!
Federica
Commenti anonimi se non firmati verranno rimossi.
Commenti con link attivi e inattivi di qualsiasi genere verranno rimossi
Commenti con pubblicità a contest o altro verranno rimossi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo blog non rappresenta un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione, verranno insidacabilmente rimossi.
Autorizzo la pubblicazione delle mie foto e ricette a condizione venga sempre inserito un link a questo blog
Copyright © Federica Simoni