Pane al Kamut con la farina del Molino Rossetto






Un profumo irresistibile si espande per la cucina...vi avvolge...e appena si è intiepidito non so se riuscirete a resistere all'assaggio!

ingredienti:

500 gr farina di kamut
12 gr zucchero
12 gr di lievito di birra ( in estate)
25 gr di lievito di birra (in inverno)
60 gr latte
240 gr acqua
12 gr strutto
1 cucchiaio olio d'oliva
12 gr sale

Impasto e lievitazione nella macchina del pane , per 1,30 totale.
Riprendo l'impasto prelevo delle porzioni di pasta da 70 gr, e faccio i panini, spennello con un'emulsione di olio e acqua e lascio lievitare per 30 minuti.
Infornare a 200 gradi per circa 25 minuti.

Grazie a sweetmiaomiao, per aver provato la ricetta, qui il suo bellissimo post.

40 commenti:

  1. Non ho mai provato questa farina kamut ma vedo che è ottima per il pane o panini!

    RispondiElimina
  2. Bellissimo Federica , questo pane , è una farina da provare grazie
    ciao army

    RispondiElimina
  3. Se un giorno farò del pane sarà solo merito tuo!
    ;-)

    RispondiElimina
  4. Federica, tu sei bravissima, ma per venire un pane così è anche merito della farina che è senz'altro di ottima qualità.
    Applausissimi. :-)

    RispondiElimina
  5. Wowwwwwwwwwwwwwwww t'è venuto perfetto!!!! i miei complimenti cara.. son sei allora un fenomeno solo con i gelati tu!!!! smack! ;-))))

    RispondiElimina
  6. Federica il profumo non lo posso sentire ma vedo il tuo pane ed è bellissimo e ben lievitato.
    Non ho mai usato la farina di kamut. Lievita quanto la farina bianca normale?
    Che differenze ci sono?

    RispondiElimina
  7. BRAVISIMO!!!! è un pane fantastico!!

    Ci vediamo

    RispondiElimina
  8. Ciao! eh uno di questi panetti adesso ci starebbe davvero bene! sono proprio invitanti!
    e anche molto belli!
    un bacione

    RispondiElimina
  9. quesi panini sono spettacolari, complimenti :)

    RispondiElimina
  10. Ciao cara la farina kamut deve essere particolare visto che la usi sempre..poi a guardar le foto vedo delle meraviglie...!!bellissimi sti panini chissà che morbidezza!!!baci

    RispondiElimina
  11. grazie si questo pane è ottimo!

    @ Laura:
    Si tratta di una farina ottenuta dalla macinazione a pietra del grano kamut , una varietà di frumento duro egiziano.
    Da un punto di vista nutrizionale il grano kamut è ricco di magnesio e zinco.
    il grano kamut contiene il 30% in più di vitamina E.
    Si usa per tutte le ricette al posto della farina di frumento, pane, pasta fresca, dolci, biscotti, pizza ecc..
    Lievita benissimo ( contiene glutine) e non crea nessun problema.
    nelle ricette puoi usare solo questa farina o tagliarla con manitoba.
    poi se magari vuoi chiarimenti in più su google digitando farina di kamut ti escono molte cose!
    ciao

    RispondiElimina
  12. Ho comprato la farina di kamut (della rieper) ma ancora non l'ho usata. Spesso leggendo ricette nei libri ho trovato che bisogna metterla "a bagno" 24 ore prima...che dici? Posso evitare?

    RispondiElimina
  13. @ Virginia questa cosa di metterla " a bagno" mi è nuova...io la uso normalmente come se usassi quella di grano tenero,non ho mai sentito questa cosa... hai qualche ricetta particolare dove è scritto questo passaggio? ma il motivo quale sarebbe di metterla a bagno??
    fammi sapere!! ciao!!

    RispondiElimina
  14. Grazie, sei stata esaurientissima.
    Dove vado a campeggio ho visto che vendono questa farina e quasi, quasi la provo. Mi stampo la tua ricetta.
    Buona giornata

    RispondiElimina
  15. Ottimo! Sento già il profumino! Baci Giovanna

    RispondiElimina
  16. Federica, posso risponderti io riguardo al fatto di mettere parte della farina preventivamente nell'acqua per molte ore prima di impastare. Questo metodo si chiama "autolisi" e serve a migliorare la lievitazione, a dare morbidezza all’impasto migliorandone il volume e determinando un più rapido impastamento, dato che la pasta risulta più liscia in funzione della “lisi” che ha subito la maglia glutinica.
    Ciaooooo. :-)

    RispondiElimina
  17. grazie Lory..ma comunque penso ci saranno dei procedimenti particolari da seguire con determinate quantità e tempi ben precisi...
    mi sono documentata subito e ho trovato sul blog di Adriano Profumo di lievito qualcosa...
    interessante figurati se non la provo questa cosa!!
    grazie!!

    RispondiElimina
  18. Che buono questo pane...sembra quasi di sentirne il profumo (magari!!!!)
    Complimentoni!!!
    Grazie per gli auguri che mi hai fatto!!!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  19. Meravigliose queste tartarughine. Fanno tanta simpatia a tavola e fanno contento anche l'occhio oltre che la pancia... :-)

    RispondiElimina
  20. Meraviglioso questo pane e chissà che bontà!!!Bravissima Federica!!

    RispondiElimina
  21. Bravissima e brava anche Lory, dato che la fase dell'autolisi non la sapevo!! Grazie ragazze!

    RispondiElimina
  22. este desenho deu todo o charme deste pão... eu troco um pedaço de torta por uma fatia de pão...hehehehehehehe

    bjsssssssss

    RispondiElimina
  23. Ma che belli questi panini, sono identici a quelli del panettiere!!
    Bravissima :)

    RispondiElimina
  24. io sicuramente on resisterei dall'addentarlo, davvero!
    amo troppo il pane e questo mi fa venire fameeeee anche a quest'ora!!

    RispondiElimina
  25. Qué pinta buenísima, Federica! Sus panes siempre quedan bien!

    RispondiElimina
  26. Ihhhh la rosetta, ricordo d'infanzia!!
    Quanto mi piaceva cominciare a mangiarla dalla "testa". Che bellissimi i tuoi panini, brava!

    RispondiElimina
  27. favolosi questi panini !! non ho mai provato la farina di kamut mi incuriosisce proprio!!!!!bacioni!!!

    RispondiElimina
  28. sei veramente brava! questi panini sembrano usciti da un "forno" professionale!!! il kamut è ottimo , si può definire l'antenato del grano duro e la resa è ottima.
    ciao Reby

    RispondiElimina
  29. Sembra di sentire l'odore fino a qui, stupende, sembrano finte, le devo provare subito, grazie dell'idea, dentro come si presentano? dalle foto sembrano vuote ma non sò...ciao
    baci baci Alessandra

    RispondiElimina
  30. grazie 1000 a tutti!!

    @ Alexs grazie..non sono vuote dentro!!

    RispondiElimina
  31. ma questo pane è uno splendore!!sei diventata una grande panificatrice Fede,piu buone della panetteria!!baci imma

    RispondiElimina
  32. Изглежда божествено!Поздрави!

    RispondiElimina
  33. Ciao complimenti è bellissimo il pane, la farina non l'ho mai usata si possono fare anche le pizze?

    RispondiElimina
  34. Seri grazie...ci puoi fare esattamente tutto quello che fai la farina di grano tenero...pizza, biscotti, torte,pasta fresca qualsiasi cosa!!

    ciaoooooooooooo

    RispondiElimina
  35. Federica, che dire, sembrano usciti dal panettiere! Vedo che sei davvero brava con i lievitati!!! Cat

    RispondiElimina
  36. Fede, non ne ho la più pallida. La ricetta che avevo visto io veniva dal libro "Il pane nelle Dolomiti" che di solito è piuttosto affidabile...

    RispondiElimina
  37. Virginia non ho questo libro...se hai letto le discussioni Lory mi ha spiegato che mettere a bagno la farina nell'acqua della ricetta è un metodo che si chiama autolisi.
    Che va da 1 ora fino a 24 ore.
    io mi sono informata comunque e se fosse per 24 ore è consigliato mettere un pò di sale.
    Il libro l'ho visto in giro prima o poi me lo compro!!
    ciao!

    RispondiElimina
  38. grazie!!! questi li posso mangiare...e fare al più presto, sei un tesoro!

    RispondiElimina
  39. ciao fede , mi hanno regalato della farina di kamut cosi sono venuta da te a cercar ispirazione, e ho deciso di utilizzare questa ricetta per preparare il pane,l'ho messo ora a lievitare , oggi pomeriggio o domani o in settimana metto le foto nelmio blog con il tuo link se ti va passa ciao buona domenica

    RispondiElimina

Ciao, grazie per il tuo commento.
Mi fa piacere ricevere anche le tue critiche!
Non esitare a darmi qualche dritta!
Federica
Commenti anonimi se non firmati verranno rimossi.
Commenti con link attivi e inattivi di qualsiasi genere verranno rimossi
Commenti con pubblicità a contest o altro verranno rimossi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo blog non rappresenta un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione, verranno insidacabilmente rimossi.
Autorizzo la pubblicazione delle mie foto e ricette a condizione venga sempre inserito un link a questo blog
Copyright © Federica Simoni