Pane azzimo e pane veloce



Mi è stata fatta una richiesta dal blog Italians do est Better se potevo postare delle ricette senza lievito di birra, in quanto le è stata trovata un'intolleranza ai lieviti..io ho provato, e questo è il risultato.

Ingredienti:

Dal libro "fare il pane" Mondadori

300 gr farina 00 Molino Rossetto
150 gr farina integrale Molino Rossetto
250 ml acqua
10 gr sale
olio d'oliva

Impastare farine, sale e acqua (dosarla lentamente potrebbe non servire tutta)
Una volta ottenuto un impasto liscio, morbido e omogeneo, spennellare d'olio e coprire con panno umido.
Lasciare riposare 1 ora.

Accendere il forno a 200 gradi, riprendere l'impasto ricavare 8 palline e stenderle MOLTO sottili, punzecchiarle e spennellarle d'olio.Infornare e dopo circa 10 minuti, girare e cuocere ancora per circa 10/12 minuti.


Variante:
Pane Azzimo Bianco

200 gr manitoba Molino Rossetto
115 gr d'acqua freddissima e gasata
6 gr olio d'oliva
5 gr sale

olio d'oliva per spennellare

Impastare il tutto, spennellare d'olio e coprire con panno umido. Lasciare riposare 1 ora.
Accendere il forno a 200 gradi, ricavare 5 palline e stenderle Molto sottili.
Alcune le ho bucate altre no per vedere cosa succedeva., ma non spennellato.
Sono buone entrambe belle croccanti.
Infornare sempre per 10 minuti, girarle e rinfornare ancora per altri 10/15 minuti.

Visto che il forno era caldo ho fatto anche questo

Pane allo yogurt

225 gr farina 00 Molino Rossetto (si può anche usare tutta farina integrale di frumento, o metà e metà)
8 lievito di lievito per torte salate (oppure 2 cucchiaini di bicarbonato)
125 gr yogurt bianco magro
65 gr acqua fredda gasata.

Impastare per bene, ricavare 5 panini, per prova alcuni li ho spennellati e cosparsi di semi di sesamo e girasole.
Infornati a 200 gradi per 20 minuti, poi abbassato a 180 gradi per altri 25 minuti.

Vengono con la crosta croccante e l'interno morbido.

Considerazioni:
è piaciuto molto il pane azzimo bianco, quello integrale è buono solo che non ho molti assaggiatori amanti dell'integrale!
E' importante che i dischi siano sottili.


ho trovato anche questa ricetta, non l'ho eseguita ma la propongo, magari può interessare.

PANE AL LATTE:
450g farina integrale di frumento, 1 cucchiaino bicarbonato, 2 cucchiaini succo di limone, 1 cucchiaio olio, 300 ml latte.
Mescolare la farina col bicarbonato, unire il succo di limone, poi l'olio. Unire latte sufficiente per ottenere un impasto morbido (poco più di 300 ml). Spolverizzare l'impasto ottenuto con della farina, dagli una forma rotonda, incidi con tagli profondi la superficie e inforna a forno già caldo a 200C per 30 minuti.
Si può sostituire il latte vaccino con quello di soia.
La farina si può anche fare metà 00 e metà integrale.



PANE AZZIMO pane della memoria

Il termine deriva dal greco “azymos” (privo di lievito) È il pane della purezza, preparato unicamente con farina di frumento e acqua, senza lievito e sale, considerati ingredienti impuri che intaccherebbero l’integrità del cibo da offrire al Signore per il periodo delle feste pasquali.
La Pasqua ebraica è la ricorrenza che ricorda l’esodo dall’Egitto
L’azzimo diventa il pane dei fuggitivi, il cibo della memoria, dalla lunga conservazione.

Spero di essere stata un pò d'aiuto.

Grazie a Cri del blog La zucca capricciosa per aver provato con successo i panini con lo yogurt!Qui il suo bellissimo post!

46 commenti:

  1. Ahhhh seria ótimo ter agora estes pães para meu café da manhã...

    bjs amiga

    RispondiElimina
  2. hahahahaha...hoje fui a primeira... ebaaaaa! :D

    bjs

    RispondiElimina
  3. Fede tu mi sorprendi ogni giorno di più!!!...sei super brava, mi spiace che abitiamo lontane altrimenti sarei venuta a prendere il pane da te!!!Superi alla grande il mio fornaio!!!!!!!!
    Complimenti!!!Un abbraccio e buona settimana

    RispondiElimina
  4. Complimenti, entrambi molto molto belli!

    RispondiElimina
  5. yummi, che belle focaccine croccanti.. e che buone devono essere!

    RispondiElimina
  6. ma sei troppo bava federica...sono senza parole davvero!

    RispondiElimina
  7. Mi piace che ci posti le tante diverse tipi di pane , buone ..per caso hai fatto anche quello arabo ?

    RispondiElimina
  8. Ottimissimi.. io faccio spesso quello azzimo.. ;-)) baci e buon lunedì!

    RispondiElimina
  9. Meraviglioso questo pane, o provato anche i biscottini col burro salato, una delizia! Grazie.

    RispondiElimina
  10. spettacolare questo pane! sono intollerante al lievito e devo provarlo assolutamente! Bravissima Federica

    RispondiElimina
  11. Deliciosos!! son ideales para usar como plato y comerselo tambien!! besos guapa

    RispondiElimina
  12. Brava Federica, lo dico sinceramente, tu sei proprio espertissima della panificazione.
    E conosci un sacco di ricette particolari come queste.
    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  13. Que ricura de pan!!Para comer o para poner canapes viene genial!

    Besines guapa,

    Vanesuky.

    RispondiElimina
  14. Uh che belle ideuze qui da te oggi. L'azzimo lo provo già stasera!

    RispondiElimina
  15. che buono il pane fatto in casa!!!buona settimana

    RispondiElimina
  16. Con tutti questi panini immagino che profumo delizioso ci fosse nella tua cucina. Mi piace il pane azimo e non sapevo che si potesse fare anche a casa. Lo terro' a mente. Baci!

    RispondiElimina
  17. senza parole......pure quello con lo yogurt prepari???sorprendentemente unica!!!brava Fede e credimi non lo dico solo per riempire uno spazio.ma perche' lo penso veramente!!!baci

    RispondiElimina
  18. Ma quante delizie tutte insieme Fedeeee..baci buona settimana!

    RispondiElimina
  19. chefantastico contributo hai dato ad una maniaca di pane come me!!!!

    RispondiElimina
  20. mi che buoni, a me non riesce in nessun modo...uff. Complimentissimi Federica.

    RispondiElimina
  21. belle belle davvero queste ricettuzze, copio!
    buona settimana.

    RispondiElimina
  22. wow..io vorrei tanto provare il pane azimo..quand' ero piccolina ne ero affascinata per i racconti che sentivo riguardo gli ebrei che lo preparavano nel periodo di pasqua..però non l ho mai assaggiato..ora con la tua ricetta ci proverò!un bacione gioia!

    RispondiElimina
  23. Hola Federica. Una colección de panes a cada cual mejor. Unas fotos preciosas.
    Saludos

    RispondiElimina
  24. m!! que bien huel la casa cuando se hace pan....muy rico wapa
    besos

    RispondiElimina
  25. Inutile dirtelo, sei troppo brava,
    Mandi mandi

    RispondiElimina
  26. ciao Fede!!
    ma perchè mi metti sempre fame???
    fantastica come sempre!!

    RispondiElimina
  27. io invece tra tutti preferisco quello azzimo integrale, mi piacciono i sapori rustici delle farine non bianche, ce lo vedrei benissimo con una spalmata di philadelphia e pomodori secchi!

    RispondiElimina
  28. eccoti ancora con il pane... ti invidio da morire, ma posso dirti che il primo mi è venuto accettabile. BRAVA buon inizio di settimana
    sere

    RispondiElimina
  29. trascorrere una bella serata con una visita Grazie per gli auguri:)

    RispondiElimina
  30. Ma che belli!
    Proprio questa sera dicevo ai coinquilini che domenica volevo provare a fare il pane a casa..
    Ma la smetti di leggermi nei pensieri :-P? eheh

    RispondiElimina
  31. Tutti questi meravigliosi tipi di pane!!!..... Complimenti

    RispondiElimina
  32. Che bello e buono deve esser il tuo pane azzimo!... ad avere il tempo di riuscire a fare il pane...
    A proposito ma tu non bazzichi dalle parti di Milano? pensavo di vederti alla spaghettata voiello... mi sarebbe piaciuto conoscerti... a presto!

    RispondiElimina
  33. non l'ho mai fatto il pane azzimo!! mi incuriosisce molto!! baci e buona settimana!!

    RispondiElimina
  34. Devo provarlo anch'io il pane azimo. Ricordo di averlo mangiato solo una volta, ma era croccante ma anche quasi ... friabile (forse per la presenza dell'olio).
    Il tuo è venuto così ?
    Albertone

    RispondiElimina
  35. Da provare,ottimo sopratutto quando si va di fretta e si è senza pane,bravissima come sempre :)

    RispondiElimina
  36. Mi piacciono questi panini, sembrano soffici..
    Se ti interessa, io ho fatto anche il pane irlandese o Soda Bread ed è senza lievito. Trovi la ricetta qui :
    http://ilricettariodisabrina.blogspot.com/2009/04/pane-irlandese-o-soda-bread.html

    Ciao

    RispondiElimina
  37. Wow..ma son venuti splendidi anch esenza il lievito! prorpio da provare..e poi ne hai elencato talemnte tante varianti!
    un bacione

    RispondiElimina
  38. @ Albertone il mio è venuto molto croccante, la friabilità che dici tu potrebbe dipendere dallo strutto messo al posto dell'olio.ciao!

    RispondiElimina
  39. Ottime queste ricettine, possono certamente ritornare utili!

    RispondiElimina
  40. Ciao Federica, ho avuto problemi al pc e non sono riuscita a passare prima. Non immagini la mia sorpresa nel vedere che non solo hai accolto subito la mia richiesta di aiuto, ma che hai preparato varie opzioni. Sei stata bravissima e ti ringrazio tantissimo della disponibilità. Ho dato un'occhiata alle ricette e ho deciso di proverle tutte, anche se nel mio caso è più indicato il pane azzimo bianco, perchè la farina integrale contiene più nichel. Mi incuriosisce molto anche quello allo yogurt, chissà che buono! Ti citerò nel mio prossimo post, lo meriti, poi passa a leggere. Ti ringrazio davvero tanto. Un abbraccio

    P.S.: Riguardo ai commenti che non riesci più a postare nel mio blog spero sia stato un caso fortuito, ho dato un'occhiata alle impostazioni, mi sembra tutto a posto, poi non so. Speriamo bene. Ciao

    RispondiElimina
  41. I cant believe you can make bread without yeast!! It looks amazing!

    RispondiElimina
  42. Grazie!!! provatelo! se vi va fatemi sapere il risultato! ciao!

    RispondiElimina
  43. Fede mi sei stata moooolto d'aiuto. Grazie, ti farò sapere i risultati ;)
    buona giornata. Baci

    RispondiElimina
  44. Ciao mi chiamo Crostina, e stò cercando delle ricettine senza lievito e mi sono imbattuta nel tuo blog, complimentissimi, vorrei fare questo pane della memoria. In altre ricette ho letto che ci mettono un pizzichino di bicarnonato tu cosa ne pensi????

    RispondiElimina
  45. ciao Cristina, allora chimicamente il bicarbonato è un sale che non sostituisce il lievito nelle preparazioni ma aiuta la lievitazione. perchè ciò avvenga è necessario che il bicarbonato entri in contatto con ingredienti acidi tipo il succo di limone, o lo yogurt, produce anidride carbonica ed ecco che indirettamente favorisce la lievitazione.
    personalmente usando solo il bicarbonato in questo genere di preparazioni l'unica cosa che non ci è piaciuta è il gusto. pertanto io ti consiglio di usare o lievito per dolci o il cremortartaro ancora meglio. nel lievito per dolci trovi sia il bicarbonato abbinato ad un altro agente lievitante che è il difosfato disodico che è un agente lievitante e amido che permette di mantenere stabili per lunghi periodi i 2 composti. oppure il cremortartaro che puoi trovare nei negozi bio, oppure Naturasi.
    Il cremortartaro è un lievito naturale, ancora meglio del lievito Paneangeli. avrai capito che mi piace pure la chimica!:-)) se non sono stata chiara o non mi sono spiegata fammi sapere! ciao!

    RispondiElimina
  46. Ciao Federica cercavo ricette per fare il pane senza lievito e ho cliccato sul tuo blog, fantastico proverò senz' altro le tue ricette, anche il pane azzimo è molto interessante, ti farò sapere buona giornata. Silvia

    RispondiElimina

Ciao, grazie per il tuo commento.
Mi fa piacere ricevere anche le tue critiche!
Non esitare a darmi qualche dritta!
Federica
Commenti anonimi se non firmati verranno rimossi.
Commenti con link attivi e inattivi di qualsiasi genere verranno rimossi
Commenti con pubblicità a contest o altro verranno rimossi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo blog non rappresenta un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione, verranno insidacabilmente rimossi.
Autorizzo la pubblicazione delle mie foto e ricette a condizione venga sempre inserito un link a questo blog
Copyright © Federica Simoni