Le chiacchiere del maestro Biasetto






Ho acquistato il nuovo libro del maestro Biasetto "Senza dolce non è vita" un bel libro ben fatto chiaro e preciso.
Visto il periodo ho pensato di fare un dolce di carnevale, le chiacchere o galani (in dialetto "gaeani")come li chiamiamo noi a Padova 
Nel mio blog trovate tante versioni di questo dolce fritto, un dolce che mia nonna faceva sempre seguita da mia mamma e poi io.
In realtà io amo di più friggere bomboloni o Krapfen, mentre mia mamma per  frittelle e galani è una macchina da guerra😁😁😁
e visto che a lei piace tanto ci siamo messe al lavoro😃

Ho visto nel web già questa ricetta e il risultato è davvero sorprendente, delle chiacchere piene di bolle veramente molto belle cosa che a me non è mai venuta.
Mia nonna ci ha insegnato a tirarli sottilissimi e in realtà di bolle ne fanno pochine ma in fatto di durata solo l'unico fritto che non teme il raffermamento... stavolta però abbiamo fatto delle prove seguite la ricetta e capirete.😉

Ingredienti
430 g farina W400* Molino Rossetto  
90 g latte
4 g lievito chimico
1 uovo e mezzo  (Per il mezzo prendere la metà di un uovo sbattuto)
40 g zucchero
6 g sale
20 g vino bianco secco
40 g burro morbido
buccia d'arancia
20 g liquore all'arancio  io ho messo 22 g grappa + 20 g succo d'arancia

*per questa ricetta serve una farina molto forte

L'impasto si può fare a mano, io invece l'ho fatto in planetaria inserendo l'ordine degli ingredienti descritti.

Avvolgere con pellicola e fare riposare a temperatura ambiente (nella mia cucina ho 22 gradi) per 1 ora e mezza.

A questo punto ho diviso la pasta a metà
Una parte ho tirato la pasta nella macchina per la sfoglia fino al numero 6  (foto1)
L'altra metà ho tirato la pasta fino al numero 5  (foto2)

Con una rotellina tagliare tanti rettangoli e inciderli al centro, disporli su taglieri

Friggere in olio d'arachide
Per le sfoglie sottili tirate al 6 abbiamo fritto con olio a 170-175°
Per le sfoglie tirate al 5 abbiamo fritto a circa 190°

Qui abbiamo ottenuto la risposta delle tanto sospirate bolle

Più la pasta è spessa  più la temperatura dell'olio deve essere alta e qui vengono le bolle, più la pasta è sottile e la temperatura di cottura deve essere più bassa.

Buonissimi in entrambi i casi ma mentre quelli tirati sottilissimi non temono il raffermamento quelli più grossi devono essere consumati prima.

Per friggere il tutto ho usato poco più di mezzo litro di olio, e la cosa bella è che non hanno assorbito niente.

E sono buonissime pure i giorni successivi!!

Volete anche sapere quanti ne vengono?
Se li tirate sottili circa 105 pezzi
se li tirate più grossi circa 55 pezzi

Ne abbiamo fatto anche un'altra versione usando  500 g di farina queste solo le dosi:

500 g farina W400
5 g lievito per dolci
2 uova
100 g latte
45 g zucchero
6 g sale
45 g burro
25 g grappa
30 g vino prosecco
buccia d'arancia

stesso procedimento come sopra.

34 commenti:

  1. Non vale :D sono stupende ....peccato che abbia pochissima w400 ...l'ho usata per il panettone...segno la ricetta ;) baci

    RispondiElimina
  2. Grande Federica! Dire che sei bravissima è dir poco! Mi sono sentita catapultata in cucina con te, tua mamma e Biasetto! Grazie per la ricetta e la precisione!

    RispondiElimina
  3. Il problema sulle bolle me lo ero posto anch'io...le chiacchiere di mia mamma sono sempre piene di bolle e le mie invece no...ora ho capito il perché 😉...da.provare questa versione 😍😘

    RispondiElimina
  4. Ciao Federica!!
    Sono stupendissime queste frappe!!!!
    Grazie per la dettagliata spiegazione ed il trucchetto per farle uscire belle bolliciose. Ne rubo un paio per il dopo pranzo! ;-))
    Un caro saluto e a presto! 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie della visita <3 a presto ciaoooo

      Elimina
  5. Che belle che sono. IO ancora non le ho fatte ma ne ho una voglia........
    Bacioni cara.

    RispondiElimina
  6. Stupende e sembrano delle nuvole leggere! Sei davvero il top!

    RispondiElimina
  7. ma che bontàààà!!! le adoro e proverò anche la tua ricetta!! bravissima!!

    RispondiElimina
  8. Divine😍😍Ora ho troppa voglia di farle super Fede😘

    RispondiElimina
  9. Fede...ma sei di Padova ? Io sono vicentina. Sarebbe davvero bello conoscerti. Grazie per la segnalazione del libro, mi sa che non me lo farò mancare anche se non ho fin troppi nella mia libreria. Io li amo sottili e senza bolle i crostoli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siiii ^_^ magari chissà che riusciamo a conoscerci! Eh anch'io ho tanti libri ma questo non potevo lasciarmelo sfuggire ^_* a presto ciaooooo

      Elimina
    2. Il libro l'ho ordinato su Amazon ed è arrivato stamattina. Alla prima occasione che vengo a Padova (per lavoro mi capita e poi ho i miei zii preferiti) Ti scrivo e se si libera ci prendiamo un caffè...con un dolcino ovviamente

      Elimina
    3. wow che bello si certo!!!!

      Elimina
  10. Ma che bella accoppiata che siete! La prossima volta aspetto l'invito x la merenda :-P

    RispondiElimina
  11. Perfette! Ricetta da provare..grazie!

    RispondiElimina
  12. Sono perfette, tra le più belle viste sul web, complimenti. Un bacio e buona giornata.

    RispondiElimina
  13. Wow buone e che descrizione esaustiva non resta che farle 😘

    RispondiElimina
  14. Sei una grande preparatrice di chiacchiere grazie per tutti i consigli che vi hai dato ancora qualche giorno e si inizia a friggere anche dalle mie parti

    RispondiElimina
  15. anche io avevo notato che se non sono molto sottili fanno più bolle,deliziose,le tue da mangiare subito, buone e belle,grazie,buon we carissima

    RispondiElimina
  16. e ormai ci siamo quasi a Carnevale!

    RispondiElimina
  17. Con me sfondi una porta aperta Fede, ne sono ghiottissima!!!!

    RispondiElimina
  18. Sono favolose Fede, una chiacchiera tira l'altra !

    RispondiElimina
  19. sembrano proprio squisite queste chiacchiere! peccato solo non poter fare la prova assaggio dal pc ! l'avrei fatta più che volentieri :)

    RispondiElimina

Ciao, grazie per il tuo commento.
Mi fa piacere ricevere anche le tue critiche!
Non esitare a darmi qualche dritta!
Federica
Commenti anonimi se non firmati verranno rimossi.
Commenti con link attivi e inattivi di qualsiasi genere verranno rimossi
Commenti con pubblicità a contest o altro verranno rimossi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo blog non rappresenta un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione, verranno insidacabilmente rimossi.
Autorizzo la pubblicazione delle mie foto e ricette a condizione venga sempre inserito un link a questo blog
Copyright © Federica Simoni