Biscotti con farina tipo 1 e Tritordeum






Adoro mescolare le farine di cereali diversi, sentirne il profumo e il gusto.
Ultimamente sto provando alcuni prodotti che trovo al super dalle farine dei Molini Spigadoro a quelle della Selezione Casillo.
Farine che non sempre è facile trovare, ma girando tra i vari super della zona appena ho trovato qualche prodotto non me le sono fatta scappare.
La farina per pasticceria è una farina tipo 1 con germe di grano, mentre il Tritordeum è un cereale particolare.
Di seguito vi lascio alcune info che trovo interessanti, anche perché penso che prima di tutto sia utile sapere cosa mangiamo e le rispettive proprietà nutrizionali.


Definito “il cereale del futuro”, del Tritordeum non si parlerebbe mai abbastanza. Si tratta di una cultivar totalmente innovativa e allo stesso tempo 100% naturale, ricca di benefici nutrizionali e ambientali.
È un incrocio naturale fra un grano duro (Triticum durum) e un tipo di orzo selvatico (Hordeum chilense), ottenuto secondo metodi e tecnologie tradizionali in 30 anni di studi e coltivato in filiera controllata, secondo un rigido disciplinare.
Non è  un organismo geneticamente modificato, ma è semplicemente un nuovo cereale
Il Tritordeum è un cereale molto robusto, che necessita di un minor quantitativo di fertilizzanti rispetto al grano ed è molto resistente a siccità e malattie parassitarie dei cereali comuni.
È naturalmente a basso contenuto di glutine (tra l’altro ad alta digeribilità, secondo i test del Codex Alimentarius), ma vanta livelli di fibra dietetica più elevati del grano e un contenuto dieci volte maggiore in luteina.
 Non è  un organismo geneticamente modificato, ma è semplicemente un nuovo cereale
Il Tritordeum ha una lavorabilità e una duttilità ottime, che lo pongono sul podio dei cereali d’eccellenza, per tutta l’Arte Bianca, dal pane alla pasta, dai dolci a pizze e focacce.

Fonti qui e qui

Biscotti perfetti per la colazione e l'inzuppo 😋😋 Ingredienti

200 g farina tipo 1 per pasticceria Molini Spigadoro
50 g farina tritordeum  Selezione Casillo
50 g farina di mandorle  
20 g fecola di patate       Molino Rossetto
8 g lievito per dolci        

180 g burro
150 g zucchero
1 uovo
1 tuorlo
semi di bacca di vaniglia

In planetaria montare il burro per qualche minuto, poi unire lo zucchero e la vaniglia, proseguire con l'uovo e poi il tuorlo.
Ad assorbimento unire le polveri.
Appena l'impasto si forma, sospendere appiattirlo e avvolgerlo con pellicola.
Passarlo in frigo almeno 1 ora.

Riprenderlo e stenderlo aiudandosi con della fecola.
Incidere i biscotti e disporli su 3 placche da forno foderate di carta.

Rimetterle in frigo per 20/30 minuti.

Infornare a 180° per circa 18 minuti.

17 commenti:

  1. Ciao Federica, non ne ho mai sentito di questa farina ma ciò che so e che vorrei un paio di questi biscotti deliziosi perché dal aspetto si possono definire così ! Un bacione !

    RispondiElimina
  2. questa farina per me è una novità ma tu sei una ricercatrice,anche io vorrei un paio di questi biscotti,quasi quasi vengo da te,un bacione

    RispondiElimina
  3. Vedo che come me usi la farina del tipo 1, è buonissima come i tuoi biscotti, baci e buona serata.

    RispondiElimina
  4. Anch'io adoro fare la piccola alchimista con le farine diverse e questi biscotti ti sono venuti proprio bene..non sai che darei x fare l'assaggio :-P
    Buon we Fede!

    RispondiElimina
  5. Cara Federica, ma che biscotti mi fai vedere! Ho già l'acquolina in bocca.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  6. Non conoscevo questa farina, e grazie per averla proposta con questi biscotti golosi. 😘

    RispondiElimina
  7. Da te si scoprono sempre cose nuove...questi biscotti sono bellissimi😍

    RispondiElimina
  8. Belli e golosi, sempre brava!!!!

    RispondiElimina
  9. Come sempre hai ottenuto dei biscotti golosissimi...ne ruberei volentieri uno anche ora! Un bacio

    RispondiElimina
  10. Non ho mai sentito parlar edi questo nuovo cereale...i biscotti sono di certo buonissimi!! baci!

    RispondiElimina
  11. Come4 già detto tantissime volte tu lo sai panificare o fare dolci non è per me perchè il primo mai fatto e per il secondo non posso. Poi ho scoperto che prodotti fatti con farine non raffinate, cereali, integrali ecc. sia pasta che altri prodotti io non li tollero e quindi pur mangiando pochi farinacei questi devono essere bianchi. Alla grande la farina di ceci ancora mi va bene e mi piace. Buona domenica.

    RispondiElimina
  12. Non avevo mai sentito parlare di questo nuovo cereale. Non credo di averlo ancora visto negli scaffali del supermercato

    RispondiElimina
  13. Conosco la Tritordeum e la trovo eccezionale. Questi biscotti sono superbi, Federica!
    Baci!
    MG

    RispondiElimina
  14. Fede i biscotti sono deliziosi e grazie per le info sul Tritordeum sono state utilissime! buona settimana

    RispondiElimina
  15. d'accordo al 100%, dalle mie parti si usa molto

    RispondiElimina
  16. Dei biscotti super, li trovo irresistibili :)

    RispondiElimina

Ciao, grazie per il tuo commento.
Mi fa piacere ricevere anche le tue critiche!
Non esitare a darmi qualche dritta!
Federica
Commenti anonimi se non firmati verranno rimossi.
Commenti con link attivi e inattivi di qualsiasi genere verranno rimossi
Commenti con pubblicità a contest o altro verranno rimossi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo blog non rappresenta un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione, verranno insidacabilmente rimossi.
Autorizzo la pubblicazione delle mie foto e ricette a condizione venga sempre inserito un link a questo blog
Copyright © Federica Simoni