Torta della mamma

 




Mio marito da un po' di tempo mi chiede di fargli la torta che fa mia suocera, la torta dell'infanzia quella che preparava quando erano piccoli dalla consistenza friabile, un po' biscottata, un dolce casalingo buono e genuino, da gustare da solo o imbevuto nel latte.
Una torta ancora più buona perché impastata a mano con tanto amore, con ingredienti semplici che abbiamo nelle nostre dispense,  cotta nella stufa a legna.
Ho così cercato nel web per poter realizzarla con delle dosi, e ho trovato questa che corrispondeva a quello che mi chiedeva mio marito.
Per chi volesse una torta più biscottosa consiglio di dividere il panetto in 2 o 3 parti.



Ingredienti

125 g Zucchero
300 g Farina 00
2 Uova
1 Scorza di limone
80 g Burro fuso e freddo
8 g Lievito in polvere per dolci
Sale fino 1 pizzico


Per decorare
latte
zucchero semolato
zucchero granella

Sciogliere il burro a bagnomaria e lasciarlo raffreddare.
In una ciotola mettere farina, zucchero, lievito sale e aroma
Sbattere le uova con una frusta e unire il burro.
Versare la miscela di uova e burro fuso nella ciotola con le polveri e mescolare con una spatola per raccogliere gli ingredienti.
Poi trasferire il composto sul piano da lavoro e proseguite impastando a mano.
Una volta ottenuto un panetto omogeneo e compatto, dargli la forma di un filoncino, adagiarlo su una leccarda da forno foderata di carta e schiacciarlo leggermente con i palmi per appiattirlo, quindi spennellare la superficie con il latte.
Cospargere con zucchero semolato e granella
Infornare a 170° per 40 minuti circa.

Attendere che intiepidisca e poi gustare😋😋

46 commenti:

  1. Questa sembra proprio la nostra ciambella romagnola. Io la adoro, mi fa tornare bambina. Da noi si mangia insieme a un bel bicchiere di vino rosso

    RispondiElimina
  2. Un dolce semplice e goloso, perfetto!!!

    RispondiElimina
  3. Che bella.. che particolare consistenza.. si vede che è buona! Baci e buon lunedì :-*

    RispondiElimina
  4. L'unica cosache nessuno mi ha mai chiesto di fare anche quando figlia era piccola i dolci, nessuno interessava e figlia nascondeva sotto il letto tutti i dolcetti che riceveva per non dire non li voglio ;)
    Per fortuna che anch'io non sono golosa e come tu sai ora non posso ma questi biscottini li gusterei volentieri. Buona settimana.

    RispondiElimina
  5. Prendo da qui non possono farmi male. Buona settimana.

    RispondiElimina
  6. Un dolce semplice ma sempre tanto apprezzato. Brava

    RispondiElimina
  7. J'en mangerai bien un morceau ou deux pour accompagner mon thé.
    A bientôt

    RispondiElimina
  8. Sono sicura che avrai fatto tuo marito felice ^_^

    RispondiElimina
  9. Sai che ricordo questa torta a casa di mia nonna, ora però non ricordo coma la chiamava, domani chiedo a mia mamma. Che bei ricordi, sembra anche di sentirne il profumo! Bravo il maritino che con la sua richiesta ci porta indietro nel tempo!

    RispondiElimina
  10. La curiosità era troppa, ho chiamato mia mamma :)
    Mia nonna lo chiamava lo schisotto dolce... ora posso andare a dormire felice! Magari non è lo stesso dolce ma è simile!!
    Ancora un bacio e grazie per la ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 😄ma sai che anche mia nonna lo chiamava così, dolci poveri ma che univano 💖un abbraccio

      Elimina
    2. Ecco vedi che bello!! Ancora grazie, un bacione!!

      Elimina
  11. Che aspetto invitante ...... tuo marito avrà gradito molto!!!
    Baci

    RispondiElimina
  12. Bravissima una ricetta semplice ma non per questo non buona, un dolce che è interessante ancora oggi

    RispondiElimina
  13. Che buone queste torte della tradizione. Bravissima!
    Un bacio

    RispondiElimina
  14. Beautiful recipe cara Fede, love this , un abbraccio !

    RispondiElimina
  15. Ciao Federica! Una torta squisita.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  16. che buona, me l'ha fatta assaggiare tempo fa una mia collega e mi è piaciuta tantissimo!

    RispondiElimina
  17. Non conoscevo questa ricetta, nonostante non ami i dolci, mi hai fatto venire voglia.

    RispondiElimina
  18. Una ricetta semplice e gustosa di sicuro, complimenti! Bravissima, splendido blog!

    RispondiElimina
  19. Deve essere deliziosa nella sua semplicità!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  20. Lo straordinario sapore della semplicità. Come sempre, un'ottima e preziosa ricetta.
    Grazie, Federica!

    RispondiElimina
  21. In effetti ha un aspetto rustico che fa subito sapore di casa, lo avrai fatto felice brava Fede. Un abbraccio

    RispondiElimina
  22. Oddio me la immagino inzuppata in un bicchiere di latte fresco...o anche solo gustata così, a bocconcini! Mi dà l'idea di essere uno di quei dolci rustici che sanno di casa, coccola e che danno tanta soddisfazione :-)
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siii esatto è perfetta per l'inzuppo!! grazie 💖

      Elimina

Ciao, grazie per il tuo commento.
Mi fa piacere ricevere anche le tue critiche!
Non esitare a darmi qualche dritta!
Federica
Commenti anonimi se non firmati verranno rimossi.
Commenti con link attivi e inattivi di qualsiasi genere verranno rimossi
Commenti con pubblicità a contest o altro verranno rimossi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo blog non rappresenta un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione, verranno insidacabilmente rimossi.
Autorizzo la pubblicazione delle mie foto e ricette a condizione venga sempre inserito un link a questo blog
Copyright © Federica Simoni