Treccia dolce all'uvetta





Ingredienti impasto diretto:

250 gr. di farina 00 Molino Rossetto
250 gr. di manitoba Molino Rossetto
80 gr. di zucchero
1 uovo
80 gr. di burro morbido a temperatura ambiente, se si scalda un pò al micronde non usarlo caldo
14 gr lievito di birra fresco
200 gr. circa di latte
uvetta circa 80 gr
10 gr di sale
scorza grattugiata del limone
granella di zucchero per decorare

Si impastano tutti gli ingredienti (burro x ultimo) e si mette il composto a lievitare fino al doppio.
L'impasto l'ho fatto nella macchina del pane.
Si riprende quindi l'impasto e si fanno tre sfilatini che si intrecciano tra di loro. Delicatamente si posa sulla teglia e si rimette nuovamente a lievitare per un'oretta. Poi si spennella il tutto di latte e si decora con la granella di zucchero. In forno a 180° per circa 20 minuti.

Nota:
a volte uso tutta manitoba.

per l'impasto indiretto si procede così:
Fare un lievitino con 100 gr di farina presa dal totale( setacciare insieme le farine se usate 00 e manitoba) il lievito e latte sufficiente ad mescolare ad ottenere una pastella.
lasciare lievitare 30 minuti e poi unire il resto degli ingredienti.

Ho dovuto sbrigarmi a fare le foto.. si vede dall'ultima ...mia figlia non vedeva l'ora di mangiarla!

57 commenti:

  1. Cara federica
    Sono felice di visitare.
    bacio ...

    RispondiElimina
  2. ma che meravigliaaa che bella merenda!!!! baci Ely

    RispondiElimina
  3. Ciao! ma è splendida questa treccia! e l'impasto sembra sofficissimo!
    eh si..ormai seila nostra regina del pane!
    un bacione

    RispondiElimina
  4. Ma che soffice!!!Dev'essere troppo buona....BRAVISSIMAAAAA
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Bella la treccia cosi soffice !

    RispondiElimina
  6. Ottima sta treccia!!!! deve essere soffice e profumata!! bacioni :-)

    RispondiElimina
  7. Che bella treccia ottima per la colazione.

    RispondiElimina
  8. A me non viene mai: pensa che una volta ho anche provato a farla lievitare nella lavastoviglie (vuota, ovviamente- non so dove avessi letto questa scemata, che, altrettanto ovviamente, non ha funzionato). In più, ogni volta, sbaglio la cottura: crosta durissima e interno molliccio. E non ti dico a che livelli di frustrazione e arrabbiatura arriva il mio umore: che poi, in fondo, non chiedo molto: solo una trecci morbida per colazione...Ora mi stampo questa ricetta,che mi dà ottime garanzie di riuscita, e poi ti so dire...Se riesce, ti beatifico all'istante ;-)
    Grazie
    Alessandra

    RispondiElimina
  9. Ciao Fede...quanti ricordi...questa la mangiavo sempre la mattina alla ricreazione a scuola...c'era un forno che le faceva così buone!!!
    Ti sono venute proprio ottime...ciaooo

    RispondiElimina
  10. grazie ragazze!!

    @ Alessandra allora fammi sapere...se vuoi un consiglio parti dal lievitino, e il burro mettilo molto lentamente in modo che si assorba bene.
    se non hai la macchina del pane, dopo che l'hai lavorato bene mettilo nel forno spento precedentemente riscaldato un pò a 25 gradi con panno umido.
    ciao!

    RispondiElimina
  11. Ciao Federica, che meraviglia io adoro il pane con l'uvetta...anche se non ho la macchina del pane faccio tutto con l'impastatrice te lo prometto dev'essere squisita....un bacio ciaoooooooo

    RispondiElimina
  12. Anche i miei figli ne andrebbero matti, provo e spero di essere più fortunata di Alessandra.

    RispondiElimina
  13. E' splendida...anche io nei panni di tua figlia sarei stata impaziente di assaggiare!!

    RispondiElimina
  14. Niente di meglio di una dolcezza morbida e profumata come questa.

    RispondiElimina
  15. che soffice! ti è venuta benissimo! quando apri una forneria?

    RispondiElimina
  16. buonaaaaaaaaaaaa!!! bravissima!

    RispondiElimina
  17. Complimenti, mi hai dato una bella idea! Questo, ha anche il vantaggio che non va conservato in frigo, quindi si conserva per diversi giorni. Ops, dimenticavo, sono Giulia della redazione di gustorante.it, il nuovo sito fatto di ricette e dintorni. Vienimi a trovare anche se voui comunicare cose per te importanti.

    RispondiElimina
  18. ma che bellezza!!! sei sempre bravissima cara Fede :) complimenti!

    RispondiElimina
  19. Me llevo un trocito a España!! un besito

    RispondiElimina
  20. Ciao ma che bella deve essere anche squisita complimenti

    RispondiElimina
  21. la treccia e' quella che preferisco in assoluto per la colazione! mi segno la ricetta e la provero' quanto prima :)

    RispondiElimina
  22. Ma tutto quello che produci lo mangiate voi? O lo regali a parenti ed amici? Non riesco a star dietro alle tue produzioni...

    RispondiElimina
  23. Spettacolare, l'ideale per una colazione golosa...

    Solo ce ne vorrebbero almemo 5.. ah ah ah

    RispondiElimina
  24. Ma che bellaaaa!! Fede, questa treccia e meravigliosa! Bravissima e complimenti!
    ciao, ciao :)

    RispondiElimina
  25. This look delicious, My boys are not big on raisins, But I can use cranberries instead. I can not believe that you use Manitoba flour, the flour is specific to us canadians It is made in... well... Manitoba, a Canadian province.

    RispondiElimina
  26. bellissimaaaa!!!
    e immagino che sarà deliziosa, soffice!!!!
    io nn ho la macchina del pane:( ma proverò cmq impastando a mano come faccio sempre:(
    grazie per la ricetta!

    RispondiElimina
  27. buonissima......l'odorino arriva sino a me...qui in sicilia ...meglio a catania...uhmmmm sara' buonissima...grazie te ne rubo un pezzettone!!!baci

    RispondiElimina
  28. Buona,buona,buona....ne mangerei proprio una fetta ;)

    RispondiElimina
  29. che bella mollicosa la tua trecciona!
    quanto mi piacerebbe svegliarmi e trovarla in cucina per colazione..mmm...un tempo mia mamma la faceva qualche volta e ricordo che gioia quando ce la ritrovavamo bella fumante in cucina..mmmmmmmmm

    RispondiElimina
  30. que riquisima esta trenza...
    bss.

    RispondiElimina
  31. E ti credo che tua figlia non vedeva l'ora di assaggiare io non ti avrei neanche fatto fare le foto :)
    Sofficissima e buonissima
    Complimenti

    RispondiElimina
  32. stupenda anche questa treccia,d'altronde come tutte le cose che ci proponi!!grazie!!

    RispondiElimina
  33. Ummm madremia que pinta mas rica y que bonita, ahora me comía un trocín.
    Un beso y feliz día

    RispondiElimina
  34. Che buono il pan con l'uvetta... tanta voglia di merenda...
    Bellissimo a forma di trecciona... ho appena impastato la pizza sennò l'avrei fatto subito.
    Albertone

    RispondiElimina
  35. Ci credo che la piccolina non ha resistito..a stento ci riuscire anch'io :D...buona!bacioni

    RispondiElimina
  36. Certo che svegliarsi la mattina con una fetta di questa morbidissima brioche all'uvetta da una marcia in più!

    RispondiElimina
  37. The bread looks delicious! I love the addition of raisins!

    RispondiElimina
  38. Federica mia cara, mi hai portato indietro di circa 36 anni (oddio come sono diventata vecchia!!!) quando al mattino, prima di entrare in convento il panettiere mi avvolgeva una calda treccina come la tua, solo che lui la pennellava di albume e la spolverizzava di zucchero.Grazie, Roby

    RispondiElimina
  39. Per quanto ci piace potremmo mangiarne l'intera treccia, sei stata davvero bravissima!
    Un abbraccio da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  40. buonissima!!!! è uno dei dolci miei preferiti!! baci e buona notte!!!

    RispondiElimina
  41. bueníísssima esta trenza, con un café...seguro que estará deliciosa.
    bss

    RispondiElimina
  42. Federica, que belo Pão trançado fizeste, estão a me encher os olhos. Sua filha deve ter adorado. Bjuss!!!

    RispondiElimina
  43. OOOOO questa l'adoro per la colazione!!! ottima

    RispondiElimina
  44. Che bella questa treccia, davvero golosa!! Una colazione divina!
    Passa da me c'è un premio da ritirare!!
    Bacioni.

    RispondiElimina
  45. Ciao omonima, complimenti per il blog e per le ricette!
    Ti ho appena scovata!

    Buona giornata!
    Federica da Bologna.

    RispondiElimina
  46. Fantastica! Io adoro il pane all'uvetta. Avrò preso da mio padre (per lui devo fare praticamente dell'uvetta con un sottile strato di pane attorno...)

    RispondiElimina
  47. la mangio sempre al bar... "rubo" l'idea poi ti faccio sapere
    baci sere

    RispondiElimina
  48. ...ohohoh....questa mi piace, posso fare merenda con voi?! ;)

    RispondiElimina
  49. Se ve delicioso...
    mmmmmmm

    RispondiElimina
  50. io l'ho fattaaa!!! deliziosa! cmq la mano della maestra Fede la si vede a 1km di distanza.. la tua treccia sembra appena uscita da 1 salone di parrucchiera..la mia dopo cotta non era neanke parente di 1 treccia!!

    RispondiElimina
  51. Anonimo! so chi sei! ahahahha la mia più cara grande amica socia!! sei forte!!Grazie!!

    RispondiElimina
  52. Ciao Federica,

    One of these days I'll have to start making my own bread, espcially with all the additives that they put these days.
    This one seems to be really good.

    Kind regards,

    José

    P.S. my next comment will be in portuguese, since I know very few words in italian, although I kind of understand it well, especially after seeing a good dose of episodes from "La Piovra" :-)

    RispondiElimina
  53. Goduriosissima è dire poco!

    RispondiElimina
  54. Que vontade de comer um belo pedaço com café com leite.
    Vou postar uma receita de pão doce, me parece ser parecido com essa sua trança.
    Obrigada por nos visitar.
    OBS: tenho tradução para as matérias em nosso blog, porém, não tenho para os comentários, mas vou tentando entender. E você consegue traduzir meus comentários? caso contrário vou tentar escrever em italiano.
    Tenha um dia lindo, embalado por muito caramelo.
    Abraço.

    RispondiElimina

Ciao, grazie per il tuo commento.
Mi fa piacere ricevere anche le tue critiche!
Non esitare a darmi qualche dritta!
Federica
Commenti anonimi se non firmati verranno rimossi.
Commenti con link attivi e inattivi di qualsiasi genere verranno rimossi
Commenti con pubblicità a contest o altro verranno rimossi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo blog non rappresenta un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione, verranno insidacabilmente rimossi.
Autorizzo la pubblicazione delle mie foto e ricette a condizione venga sempre inserito un link a questo blog
Copyright © Federica Simoni