Angelica






Molti di voi sicuramente conoscono questo lievitato dolce.
Io ce l'avevo in lista da fare da molto tempo ^__^
La ricetta l'ho trovata nel libro  "Guida pratica i Lievitati" Quadò, e ho visto che era praticamente uguale a quella delle Sorelle Simili pubblicata nel loro libro "Pane e Roba Dolce"
Io come sempre ho modificato di poco la ricetta.

Ingredienti:

lievitino
135 gr farina panettone Molino Quaglia
14 gr lievito di birra fresco
110 gr latte

Impastare velocemente, coprire con pellicola e lasciare lievitare fino al raddoppio. Per me un'ora.

Impasto:
Lievitino
400 gr farina panettone
100 gr zucchero
3 tuorli medi
12 gr sale
buccia d'arancia (mia aggiunta)
 da 100 gr a 130 gr circa latte
140 gr burro bavarese morbido

Farcia
150 gr uvetta
40 gr burro morbido

Glassa (omessa)
200 gr zucchero a velo
3 cucchiai acqua

Mettere a bagno l'uvetta

Iniziare l'impasto con farina, zucchero, tuorli e sale, unire il latte, per me 100 grammi, ma dovete regolarvi in base alle farine che usate.
Poi unire il burro,e la buccia d'arancia
Quando l'impasto è liscio e omogeneo, unire il lievitino continuando a impastare fino a farlo assorbire.
Coprire con panno umido e porre a lievitare fino al raddoppio.
Per me circa 2 ore.

Ora riprendere l'impasto e stenderlo su di un piano infarinato, formando un rettangolo di sfoglia sottile di circa 3 mm.

Pennellare bene con il burro e cospargere con l'uvetta ben strizzata.
Arrotolare delicatamente la pasta dal lato lungo e chiudere bene i bordi.

Con un coltello affilato e infarinato dividere a metà il rotolo di pasta  badando a non schiacciarlo, intrecciare i 2 filoni facendo in modo che la parte tagliata rimanga verso l'esterno.

Una volta intrecciata, dare la forma di una ciambella e adagiarla su la placca del forno foderata di carta.

Mettere a lievitare nel forno spento e chiuso fino al raddoppio, per me un'altra ora.

Poi accendere il forno  a 180 gradi e quando raggiunge la temperatura infornare per circa 35/45 minuti.

Una volta sfornata a piacere velare con la glassa

Nota:
la farina panettone può essere sostituita nel lievitino da:
40 gr manitoba e 95 gr farina 00
e nell'impasto da 120 gr manitoba e 280 gr farina 00
Fate attenzione ai liquidi!!!!

Nella farcia si possono mettere:
100 gr uvetta
140 gr canditi
oppure solo gocce di cioccolato


27 commenti:

  1. Mai fatta nemmeno la versione salata... Dolce deve essere buonissima.. e molto soffice! Baci e buon lunedì :-)

    RispondiElimina
  2. Cara Federica, io non conoscendo proprio niente, so solo che si presenta così bene che sento l'acqualina in bocca. Ciao e buona settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. davvero un aspetto invitante, vorremo assaggiare sia dolce che salata!

    RispondiElimina
  4. sai da quando tempo la devo fare?? anche io in lista d'attesa a veder la tua quasi quasi...mordo la tua!!!:-D scherzo amica prima o poi ci provo con le tue dritte.. baci

    RispondiElimina
  5. E' da tempo nel mio elenco delle ricette da fare, che bella che ti è venuta!!

    RispondiElimina
  6. È anche nella mia lista ei lievitati da fare ....copio la tua ricetta e ora che ho la planetaria , la farò sicuro!
    Baci
    Alice

    RispondiElimina
  7. Anche io ce l'ho nella lista delle cose fa fare ma non sono riuscita ancora a trovare il momento adatto. Per ora posso solo ammirare con l'acquolina in bocca

    RispondiElimina
  8. Look beautiful cara!!!
    Un abbraccio!!!
    xoxo

    RispondiElimina
  9. Sai da quanto tempo voglio provarla??? Sei stata bravissima Fede, è perfetta!

    RispondiElimina
  10. pure io come te è da parecchio che voglio farla ma non mi decido mai...la tua è splendida :P

    RispondiElimina
  11. l'ho fatta una sola volta! è buonissima, devo ripeterla..non mi era venuta "col buco", stringendo troppo i filoni ;-)
    un abbraccio
    raffaella

    RispondiElimina
  12. bellissima e buonissima,brava,una bella fetta la prenderei,morbida e golosa con quella doce uvetta,che grande bontà,buona settimana

    RispondiElimina
  13. Fede io invece non la conoscevo... è stupenda... ha la forma dell'estonian ma è più e c'è l' uvetta... davvero invitante e tu come sempre bravissima:* i lievitati sono proprio il tuo mondo:)) ti abbraccio amica e ti auguro una felice settimana:**

    RispondiElimina
  14. meraviglia! le brioche mi piacciono moltissimo e quell'uvetta mi attira pareccho :-P

    RispondiElimina
  15. Mamma mia quanto mi piace a te è riuscita perfetta cara <3

    RispondiElimina
  16. E' buonissima! Pochissimo tempo fa me ne hanno fatto fare di continuo. Per ora la febbre è passata ma ogni tanto qualcuno me la chiede e a guardare la tua viene voglia anche a me.
    Baci.

    RispondiElimina
  17. Ho sempre voluto farla ma non l'ho mai fatta, che bella e che buona deve essere! Un bacione

    RispondiElimina
  18. Non l'ho mai fatta! che meraviglia Fede, buona settimana^_^

    RispondiElimina
  19. Ti è venuto davvero perfetta e chissà che bontà, bravissima Federica!!!
    bacioni...

    RispondiElimina
  20. Fede com'è sofficiosa, si vede fin qui! Vorrei tanto provarla con la pasta madre...buona giornata!

    RispondiElimina
  21. meravigliosa!!!ho anch'io il libro pane e roba dolce,ma questa,non l'ho ancora sperimentata...un bacione,Fede ^__^

    RispondiElimina
  22. Che splendore la tua angelica cara Fede, complimenti!!!!

    RispondiElimina
  23. Che bella che è :-) complimenti!

    RispondiElimina
  24. Per me l'angelica rimane una delle brioche più buone che ci siano! Bellissima la tua!

    RispondiElimina

Ciao, grazie per il tuo commento.
Mi fa piacere ricevere anche le tue critiche!
Non esitare a darmi qualche dritta!
Federica
Commenti anonimi se non firmati verranno rimossi.
Commenti con link attivi e inattivi di qualsiasi genere verranno rimossi
Commenti con pubblicità a contest o altro verranno rimossi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo blog non rappresenta un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione, verranno insidacabilmente rimossi.
Autorizzo la pubblicazione delle mie foto e ricette a condizione venga sempre inserito un link a questo blog
Copyright © Federica Simoni