Galette des Rois






In Francia tra poche ore in quasi tutte le case si accingono a preparare la galette des rois. E’ un dolce fatto di dorata pasta sfoglia con una crema di mandorle all'interno.
Ne esistono svariate versioni: con la frutta, al cioccolato, con l’uva passa... È il dolce tradizionale dell’Epifania.
Per i non credenti, rappresenta semplicemente la fine delle vacanze di Natale. 
Nel dolce si nasconde per tradizione una fava, o nelle famiglie più benestanti, la piccola figura di un re, simile a un soldatino oppure ad altre figure: la persona a cui capita di avere l'oggetto nascosto nel suo pezzo di dolce - in francese chiamata la fève (la fava appunto) - è considerata il re della giornata. 

Ingredienti per una teglia diametro 26

2 rotoli di pasta sfoglia rotonda 
100 g di farina di mandorle
100 g di burro
100 g di zucchero
2 cucchiai di rum
2 uova

1 uovo per bordo e superficie

Accendere il forno a 190 gradi

Montare il burro con lo zucchero e la farina di mandorle, quando il composto sarà liscio aggiungere due uova una alla volta e il rum. 
Stendere uno dei due rotoli di pasta soglia e versare il composto tenendo un margine di circa un cm dal bordo esterno, nascondere la fève, spennellare il bordo con il bianco d’uovo e stendere il secondo rotolo sopra il primo, io ho messo un cerchio di pasta un pò più piccolo e rimboccato i bordi,  incollare bene.
Decorare incidendo con la punta del coltello e avere cura di bucare la sfoglia in qualche punto per evitare che il guscio gonfi troppo. Spennellare con il tuorlo  e infornare in forno già caldo per 40 minuti circa sorvegliando il colore della torta che non deve risultare nè troppo chiaro nè troppo scuro (se fosse pallido a metà cottura procedere con una nuova spennellata). Servire tiepida.

28 commenti:

  1. conosco questo dolce!!! l'ho mangiato a parigi e non l'ho piu' dimenticato!!! grazie mia cara !!!

    RispondiElimina
  2. Cara Federica, dal nome un po strano non saprei di questo dolce, ma credo che fatto da te deve essere buonissimo. Ciao e buon inizio della settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. non conoscevo la storia di questo dolce...ma che meraviglia ti è venuto e che buono dev'essere....una delizia!
    Bacioni e buon anno tesoro...

    RispondiElimina
  4. conosco la storia di questo dolce,ma non l'ho mai mangiato e mai fatto...devo rimediare,dev'essere buonissimo :P

    RispondiElimina
  5. Che bello Fede! And look so good!:)
    Baci

    RispondiElimina
  6. Non conoscevo nè questo dolce nè questa tradizione, ma a leggere la ricetta mi sembra ottimo e visto che il tempo c'è ed è anche facile lo provero anche io per l'Epifania!
    baci e ancora buon anno
    Alice

    RispondiElimina
  7. Bellissima tradizione che non conoscevo. Il dolce deve essere buonissimo. Baci.

    RispondiElimina
  8. complimneti è perfetta,grazie per avercela donata

    RispondiElimina
  9. Non le ho mai provate, ma promettono davvero bene!! Un bacione

    RispondiElimina
  10. Mi ricordo ancora quando l'ho mangiato fatta dalla mia amica che e' Francese ...complimenti di cuore...buon anno tesoro

    RispondiElimina
  11. Questa è una meraviglia!!!! Una bomba perfetta per l'ultimo giorno di feste ^_^

    RispondiElimina
  12. Deve essere superlativo con una crema così golosa e ricca

    RispondiElimina
  13. ma che buona!!! adoro le mandorle e le sfoglie e poi ...è pure veloce!
    brava Fede come sempre
    buona giornata

    RispondiElimina
  14. Non conoscevo di questa tradizione francese.. Che bella scoperta! Tra l'altro ha un buonissimo aspetto!

    RispondiElimina
  15. Che buona quando l' ho mangiata in Francia mi è rimasta nel cuore. Grazie per la ricetta ❤️

    RispondiElimina
  16. Ne ho già sentito parlare ma non l'ho mai mangiata. Quasi quasi mi fai venire voglia di provarla, ha un aspetto squisito!

    RispondiElimina
  17. Con la crema al frangipane deve essere, come l'hai fatta tu! Troppo deliziosa!!!
    Buon Anno cara!!!

    RispondiElimina
  18. Una ricetta veramente interessante che non conoscevo, grazie!!!

    RispondiElimina
  19. Buono questo dolce per una golosona come me.
    Buona serata

    RispondiElimina
  20. non conoscevo questo dolce, grazie Federica !

    RispondiElimina
  21. Qué pinta más deliciosa, mis más sinceras disculpas por tanta ausencia.
    Feliz 2015, mil besinos y que los Magos te traigan todos tus deseos para este año.

    RispondiElimina
  22. io ammetto di farla molto spesso con una piccola variante...uso la crema di mandorle alla ricotta, invece della frangipane.. ovvero, ricotta al posto del burro! più leggera e più cremosa.. mmm, gnamme! baci cara

    RispondiElimina
  23. Non conoscevo questa usanza ma
    mi diverte anche perché il dolce dev'essere buonissimo! Buona e dolce epifania!

    RispondiElimina
  24. non conoscevo questo dolce,grazie per avercelo proposto,dovrà essere molto buono!

    RispondiElimina
  25. Ahhh la galette des rois ! Se c'è una cosa che mi manca quando sono in Italia per l'Epifania... è questo :-)
    La galette è il dolce tipico nella parte nord del paese ma nel sud est, si mangia una specie di "brioche" con i canditi sopra. Entrambi buonissimi !

    Bises

    RispondiElimina
  26. Conoscevo la leggenda ed anche il dolce ma non mi sono mai data da fare per trovarlo per me i dolci sono proibiti e quindi :( ....
    Grazie preso nota buona giornata

    RispondiElimina
  27. Ho letto di questo dolce e mi ha talmente incuriosita che mi sto accingendo a prepararlo. Buona Epifania!

    RispondiElimina

Ciao, grazie per il tuo commento.
Mi fa piacere ricevere anche le tue critiche!
Non esitare a darmi qualche dritta!
Federica
Commenti anonimi se non firmati verranno rimossi.
Commenti con link attivi e inattivi di qualsiasi genere verranno rimossi
Commenti con pubblicità a contest o altro verranno rimossi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo blog non rappresenta un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione, verranno insidacabilmente rimossi.
Autorizzo la pubblicazione delle mie foto e ricette a condizione venga sempre inserito un link a questo blog
Copyright © Federica Simoni