Biscotti con semola di grano duro Tumminia






Un pò di tempo di fa vado al Naturasi e tra le tante farine vedo la  farina Timilia e Russello e leggo semole siciliane. 
Invio un rapido messaggio alla mia super amica Scarlett  la quale mi da delle dritte sull'utilizzo e ovviamente le prendo ^_^
Grazie Scarlett!!

Ma cos'è la Tumminia? 
Un grano a ciclo breve (si semina a marzo e si raccoglie a giugno) che lavorato con macine a pietra produce una farina integrale ricchissima di elementi propri del germe di grano e della crusca, con un alto valore proteico e un basso indice di glutine. Indicata sia per la panificazione che per la pastificazione la Tumminia è impiegata nella preparazione del Pane Nero di Castelvetrano, presidio Slow Food.
L’alto contenuto di lignina sostanza di origine naturale che ci aiutano a mantenere un cuore sano e a potenziare le difese immunitarie anche contro lo sviluppo di tumori, rispecchia pienamente quel detto che fa del cibo la nostra medicina.  In questo caso un cibo che oltre ad appagare la salute appaga anche la gola.

Il grano di Tumminia veniva coltivato già nell'antica Grecia.
La particolarità di questo grano è quella di non aver bisogno di eccessiva acqua, anzi predilige i climi molto caldi per questo era molto facile trovarla Sicilia ma anche in Spagna, Portogallo e nei paesi Nord Africani.

Il suo utilizzo deve essere al 30% di farina di Tumminia e il 70% di farina di grano duro

Ma veniamo a questi biscottini, sono partita da questa mia ricetta e li ho preparati... buonissimi reggono benissimo l'inzuppo e spariscono alla velocità della luce ^_^

250 g farina 00 con amido (Molino Bianco)
250 g semola integrale di grano duro Tumminia macinata a pietra
100 g burro
170 g di zucchero
10 g di zucchero vanigliato
2 uova
10 g di ammoniaca per dolci sciolta in una tazzina con pochissimo latte circa 12 g
buccia di limone

zucchero semolato per avvolgerli

Ho impastato velocemente (come per una frolla) burro, zucchero, uova e farina l'ammoniaca sciolta con il latte e un goccino di acqua, poca e solo se serve.
Avvolto con pellicola e riposto in frigo per 30 minuti.
Preparare dei cilindri,  tagliate tanti pezzettini da 10 grammi arrotolateli con le mani e  passarli nello zucchero.
Ho preparato 2  placche e infornate insieme su griglia 1 e 4 a 170 gradi preriscaldato, cottura ventilata per 20 minuti

Se dovete cuocere una placca alla volta il forno deve essere a 180 gradi cottura statica per 25 minuti circa.

Con la cottura regolatevi sempre e comunque con il vostro forno perché l'impasto è scuro di suo quindi dovete sorvegliare la cottura.

Nota:
-se non avete la farina con amido basta miscelare 175 g di farina 00 con 75 g di amido di frumento

-se sostituite l'ammoniaca per dolci con il lievito per dolci non otterrete la stessa cosa, buoni ma non buoni come  questi ^_^

32 commenti:

  1. ma quante cose interessanti su questa farina
    NOn ho mai fatto caso, ma se la vedo al banco del super la provo!
    e i tuoi biscotti poi sono fantastici come sempre.
    ne prendo uno
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, difficilmente si trova al super, io la trovo al naturasi ^_^ a presto e grazie del passaggio <3

      Elimina
  2. Buoni! Conosco la tumminia e ne ho ancora un pò in congelatore. La tengo lì perchè fa facilmente le farfalle, se tenuta a temperatura ambiente. Io ci ho sempre fatto solo il pane ma molto interessante anche questo tuo utilizzo. Da te prendo sempre tanti spunti, cara Fede, lo sai? Ti abbraccio, a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ho preso un sacchettino piccolo quindi conto di finirla velocemente ^_^, grazie di cuore a presto <3

      Elimina
  3. Sono troppo belli e da te impariamo sempre cose nuove :*

    RispondiElimina
  4. Cara Federica, non so cosa dire!!! ma solo che di sicuro saranno buonissimi!!!
    Ciao e buona giornata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. Ciao federica, le tue ricette sono sempre molto belle e interessanti. Si impara molto tramite te. Grazie Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Interessante davvero, mai sentito di questa farina!

    RispondiElimina
  7. Che buoni e visto che hai fatto parecchi, ne voglio anche io un paio per la merenda !

    RispondiElimina
  8. che biscottini interessanti te ne rubo uno!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  9. ne prendo tre almeno tre ,buonissimi,grazie per tutte le informazioni che ci hai dato,un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Questa farina deve essere strepitosa..non sono ancora riuscita a trovarla ma stai pur certa che alla prima occasione sarà mia :-)
    Golosissimi i tuoi biscotti, amo l'impiego della semola nei dolci :-)
    6 una potenza Fede <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tu che sei un'esperta se la trovi di sicuro sforni delle meraviglie :P grazie <3

      Elimina
  11. Buonissimi questi biscotti, io uso spesso questa farina , li rifaccio volentieri. Baci cara

    RispondiElimina
  12. Non conoscevo affatto questa farina.. La prossima volta che vado al natura si ci farò caso perchè è interessante.. Intanto ottimi i biscottini.. un bacione

    RispondiElimina
  13. ho anch'io in dispensa un sacchetto di quella farina. in verità mi sono lasciata tentare da tutte quelle della linea che ho trovato. mi hai dato proprio una bella idea per usarla in modo alternativo al pane/focaccia :) un baciotto, buona serata

    RispondiElimina
  14. Deliciosa receta Federica, me la apunto, mil besos

    RispondiElimina
  15. cercherò questa farina, sembra eccezionale !Un bacione

    RispondiElimina
  16. E' un peccato morire si impara sempre qualcosa di nuovo ...questa farina mi incuriosisce!!!!ti abbraccio dolce amica e ti rubo tantiiii biscotti!!!

    RispondiElimina
  17. Non ho mai usato la semola nei dolci. Quella farina deve essere davvero straordinaria. Voglio andare al vedere nel mio NaturaSi se la trovo. I biscotti hanno un'aria deliziosa, sanno di casa, di buono

    RispondiElimina
  18. Rustici e inzupposi, ottimi questi biscotti!!!!

    RispondiElimina
  19. Brava Federica! E' una bella idea questa. Ultimamente sto frequentando anche io negozi biologici e appunto sto cercando farine alternative,grazie della ricetta!!! Belle le foto! Baci

    RispondiElimina

Ciao, grazie per il tuo commento.
Mi fa piacere ricevere anche le tue critiche!
Non esitare a darmi qualche dritta!
Federica
Commenti anonimi se non firmati verranno rimossi.
Commenti con link attivi e inattivi di qualsiasi genere verranno rimossi
Commenti con pubblicità a contest o altro verranno rimossi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo blog non rappresenta un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione, verranno insidacabilmente rimossi.
Autorizzo la pubblicazione delle mie foto e ricette a condizione venga sempre inserito un link a questo blog
Copyright © Federica Simoni